Notizia Oggi

Stampa Home
Chiuse le indagini

Nessun colpevole per l'omicidio dell'ex idraulico

Il pubblico ministero ha chiesto l'archiviazione
Articolo pubblicato il 02-12-2015 alle ore 08:00:15
La via dell'omicidio
La via dell'omicidio

Dopo tre anni di indagini non c'è un colpevole per l'omicidio di Giovanni Vassallo, l'uomo di Coggiola ucciso nella sua casa al mare di Andora nel dicembre 2012. La procura di Savona ha cercato ogni traccia per trovare il colpevole interrogando i vicini di casa con i quali non c'era un grande rapporto, visionando le telecamere della strada che porta all'immobile, ma facendo intervenire anche i Ris per raccogliere tracce dell'assassino. Tutto inutile, il delitto rischia di rimanere senza colpevole. Il pubblico ministero ha chiesto l'archiviazione del caso che sarà accolta dal giudice delle indagini preliminari, il fascicolo rimarrà aperto ma senza un colpevole finchè non verrà fuori qualche pista interessante. Ma di fatto si smette di indagare. L'uomo, molto conosciuto in Valsessera per la sua professione di idraulico, si era trasferito in Liguria ed è qui che nel dicembre 2012 venne assassinato con un'ascia utilizzata per tagliare la legna, successivamente il killer diede fuoco alla casa cancellando in questo modo ogni traccia.

Tags: giovanni vassallo

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...