Notizia Oggi

Stampa Home

Niente ''Color run'' a Varallo: e i commercianti tirano un sospiro di sollievo

Annullata insieme alla “Holi color night” per problemi organizzativi legati alle misure di sicurezza
Articolo pubblicato il 27-09-2017 alle ore 18:03:03
Niente ''Color run'' a Varallo: e i commercianti tirano un sospiro di sollievo 2
Niente ''Color run'', sabato scorso, a Varallo

E’ stato annullato per problemi organizzativi legati alle misure di sicurezza l’evento che avrebbe dovuto “colorare” Varallo dal tardo pomeriggio alla notte di sabato scorso. La “Color run”, la camminata che si svolge in un contesto ricco di musica, festa, allegria e soprattutto colori, sarebbe dovuta approdare a Varallo dalle 17, per poi proseguire con la “Holi color night”, durante la quale i bar, dalle 22 alle 2.30 di notte, avrebbero dovuto proporre cocktail e bevande al ritmo del dj set. Tutto è però stato cancellato dal programma delle manifestazioni: in questo caso era il Comune a organizzare l’evento con JddTv. Giovedì, nel corso di un’ultima riunione organizzativa a 24 ore dall’appuntamento, è stato ritenuto necessario annullare la manifestazione.

«I rischi in termini di sicurezza erano elevati - spiega il sindaco Eraldo Botta - soprattutto considerato l’alto numero di partecipanti che poteva richiamare la serata. Si è saputo che a Torino c’erano state 23mila persone - sottolinea il primo cittadino - e sinceramente, anche a fronte di numeri del genere, abbiamo ritenuto opportuno non rischiare». Del resto la nuova normativa impone misure di sicurezza rigorose. Come è stato a luglio in occasione dell’Alpàa quando piazza Vittorio era stata divisa in tre settori per permettere l’intervento dei soccorsi e a ogni ingresso c’erano controlli stretti da parte delle forze dell’ordine. Ancora di recente a Gattinara per la Festa dell’uva e a Pray per “Pray in vetrina” sono state posizionate barriere anti-attentato davanti ai corsi principali. C’è però anche un altro aspetto non secondario da considerare: quello dei negozianti, preoccupati, come è emerso dai vari commenti postati sui social, del risvolto che l’evento avrebbe potuto avere (vetrine imbrattate). E in tanti, saputo che l’iniziativa era stata annullata, hanno tirato un sospiro di sollievo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...