Notizia Oggi

Stampa Home

Nuovo presidente per il ''Prisma'' di Trivero: primo obiettivo, rilanciare il cinema

Articolo pubblicato il 01-11-2017 alle ore 16:08:46
Nuovo presidente per il ''Prisma'' di Trivero: primo obiettivo, rilanciare il cinema 3
Marco Barberis Giletti

Passaggio di testimone alla presidenza dell’associazione “Il prisma” di Trivero. Al veterano Roberto Caccia, fondatore e per 18 anni alla guida del gruppo, ha fatto seguito Marco Barberis Giletti. Il triverese, che ha 32 anni, aveva già un ruolo all'interno del sodalizio come vice presidente.

«Ho preso il posto di Caccia – spiega Barberis Giletti – figura storica della nostra associazione e che rimarrà al suo interno come membro del direttivo. Ci darà ancora una grossa mano, pur non essendo il presidente, e questo è importante. La nostra intenzione è quella di continuare a valorizzare la cultura, proponendo una serie di iniziative come gli anni passati. L'occhio di riguardo quest'anno è rivolto al cinema Giletti e al progetto che è nato al suo interno».

La nuova stagione con proiezioni cinematografiche periodiche è infatti gestita dai volontari del Prisma. La sala è stata dotata di apparecchiature all'avanguardia, e per valorizzarle al meglio si è messa in pista una vera stagione cinematografica, con spettacoli ogni sabato sera, domenica pomeriggio e domenica sera. «Si tratta di un progetto importante – continua Barberis Giletti – voluto dall'amministrazione comunale. Gestiremo il cinema e ci daranno una grossa mano i nostri iscritti. Per il resto, verranno ancora proposti i cineforum, ci sarà in programma il concorso di pittura a livello nazionale, saranno organizzate le serate culturali e le gite. E' nostra intenzione mantenere quanto fatto in questi anni, cercando anche nuove idee».

Oltre al presidente fanno parte del direttivo del “Prisma” Rinella Barberis (vice presidente) e i consiglieri Roberto Caccia, Antonio Piana e Oreste Loro Pilone.

A vedere impegnati i membri dell'associazione il Prisma al botteghino, sarà il cineforum di giovedì: il 2 novembre sarà proiettato “Loving” di Jeff Nichols, cui seguiranno il 9 novembre “Madeleine” di Lorenzo Ceva Valla e Mario Garofalo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...