Notizia Oggi

Stampa Home

Oggi a Varallo l'ingresso dei due nuovi sacerdoti

Dopo la messa si terrà un “rinfresco fraterno” sotto i portici di San Gaudenzio
Articolo pubblicato il 02-10-2016 alle ore 09:06:40
Oggi a Varallo l'ingresso dei due nuovi sacerdoti  3
don Graziano Galbiati

Oggi Varallo dirà benvenuti a don Graziano Galbiati e a don Gianni Lategana, i due nuovi sacerdoti che entreranno a far parte dell’organico della parrocchia. Nel corso della settimana don Graziano e don Gianni si sono già incontrati con il prevosto di Varallo don Roberto Collarini per discutere di quel che sarà il futuro della parrocchia.

Don Galbiati, secondo le parole del prevosto don Roberto, ricoprirà i ruoli lasciati vacanti da don Gian Paolo Zanetti, che per volontà del vescovo di Novara, monsignor Franco Giulio Brambilla, ha raggiunto Roma per proseguire i suoi studi teologici dopo diciotto anni trascorsi a Varallo come responsabile del Centro giovanile di Sottoriva. In particolare, don Graziano si occuperà dunque dell’oratorio e dei ragazzi più giovani. Già nei dodici anni che ha trascorso nella parrocchia di Pallanza, don Graziano si è sempre occupato dei giovani: prima a San Leonardo, poi a Santo Stefano, a San Bernardino, a Madonna di Campagna e a Santa Lucia. Arriva dunque in città con una grande esperienza, nonostante la sua giovane età (39 anni appena compiuti). Sicuramente, la grande fiducia che don Gian Paolo ripone in lui è giustificata: i due nuovi parroci s’incontreranno con i ragazzi sabato all’oratorio di Sottoriva.

Don Giovanni Lategana invece di anni ne ha 75, ma non avrà problemi a inserirsi in una parrocchia “giovane” com’è quella di Varallo. Don Gianni è stato parroco emerito nella parrocchia della Bicocca a Novara per anni e lascia l’incarico per età avanzata: «Ho deciso di mia spontanea volontà di lasciare la mia carica di parroco e di mettere nelle mani del vescovo di Novara il mio destino - spiega - così monsignor Brambilla ha deciso di destinarmi dove c’era bisogno del mio aiuto, mentre al mio posto entrerà un parroco più giovane».

Una decisione presa forse a malincuore sia dal vescovo che dalla comunità che lascia, ma che invece per don Gianni è sinonimo di una nuova avventura. «A Varallo occorre una figura che affianchi e aiuti don Roberto Collarini nello svolgimento delle funzioni parrocchiali - spiega il sacerdote -, come la celebrazione della messa, perché, come si sa, fanno capo alla parrocchia di Varallo molte comunità frazionali, di cui prima si occupava anche don Zanetti».

Don Gianni verrà dunque nominato Residente con incarichi pastorali: «Di molte cose che riguardano i miei incarichi a Varallo si deve ancora discutere - precisa il sacerdote - e si definiranno in itinere». L’appuntamento con tutta la comunità è dunque per quest’oggi, nella collegiata di San Gaudenzio, dove, dopo la messa, si terrà un “rinfresco fraterno” sotto i portici, così che i fedeli possano conoscere più da vicino i due nuovi arrivati.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...