Notizia Oggi

Stampa Home

Operai morto a Novara, quattro mesi di reclusione al datore di lavoro

Anche 50mila euro di risarcimento ai familiari
Articolo pubblicato il 19-06-2016 alle ore 15:07:24
Operai morto a Novara, quattro mesi di reclusione al datore di lavoro 2
Foto d'archivio

E' stato condannato a quattro mesi di reclusione il datore di lavoro di Yanek Borshk, il trentenne ucraino morto dopo essere precipitato da un cassone a quattro metri d'altezza.

Il giovane stava installando un impianto elettrico, quando è precipitato. Nessuno ha visto cos'è successo; quel giorno a Novara era festa patronale e gli impianti produttivi Pai erano semi-deserti. Borshk, dipendente di un'azienda del Milanese, era però al lavoro e al titolare vengono contestate negligenze in fatto di sciurezza.

Tanto che il giudice ha anche stabilito che alla famiglia della vittima vada anche un risarcimento economico di 50mila euro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...