Notizia Oggi

Stampa Home

Orazio Costanzo resta alla guida degli alpini di Serravalle

Il ruolo di vice è stato affidato a Walter Pagani
Articolo pubblicato il 05-03-2017 alle ore 12:54:59
Orazio Costanzo resta alla guida degli alpini di Serravalle 2
Gli alpini di Serravalle

Riconfermato il direttivo degli alpini di Serravalle. Qualche sera fa il gruppo si è riunito nella sede di piazza Libertà. Durante l’assemblea annuale i soci hanno eletto le cariche che porteranno avanti le attività del gruppo nei prossimi mesi. Orazio Costanzo continua ad essere il capogruppo, il ruolo di vice è stato affidato a Walter Pagani, il tesoriere è Roberto Pozzato e l’alfiere Edgardo Rossi. Il compito di segretario l’ha ricevuto Silvio Sisti, mentre i consiglieri sono Adriano Deambrosis e Paolo Gonzino con l’aggiunta di Gino Bocchese, mentre Gian Pietro Giroldi e Ettore Delpiano sono membri a vita. Per inaugurare il nuovo anno di attività il gruppo ha deciso di organizzare una serata gastronomica. «Come si faceva in passato abbiamo pensato di proporre ai nostri soci una cena - spiega Costanzo - alla trattoria Monte Rosa gestita dal nipote di Remo Scavarelli, un vecchio alpino».

Durante la seduta, dopo le elezioni, si è parlato anche delle iniziative del 2016. «Siamo stati presenti in tutte le manifestazioni e feste in calendario con una partecipazione sempre più numerosa di amici e simpatizzanti, indice di un gruppo legato alle vecchie tradizioni - ha sottolineato durante la serata il punto di riferimento - e di un sodalizio attivo, volenteroso ancora capace di dare al paese emozioni come una volta. Abbiamo inoltre proseguito i lavori di manutenzione delle strutture a Monchezzola e della nuova sede nel complesso dell’ex Cartiera». Nel corso dell’anno il gruppo ha collaborato con altri enti in occasione di iniziative benefiche. «Non siamo mancati nelle opere di beneficenza, dalla vendita delle mele per la distrofia muscolare, alla raccolta alimentare - ha ricordato Costanzo -, e poi la castagnata, la donazione del pranzo di Natale agli ospiti della casa di riposo, l’offerta agli Amici di Sant’Antonio e la cena per i terremotati delle Marche in collaborazione con il Comitato carnevale di Serravalle tramite la quale abbiamo raccolto mille euro, consegnati alla sede sezionale che li darà a sua volta in mani sicure».

Si è parlato anche delle iniziative in programma per il futuro. «Parteciperemo al raduno nazionale a Treviso - conclude il capogruppo -, e ovviamente non mancheranno le nostre tradizionali feste dell’anno. L’obiettivo è mantenere la stessa armonia che da anni contraddistingue il gruppo». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...