Notizia Oggi

Stampa Home

Ottimi risultati per il karate di Serravalle

Nei giorni scorsi alcuni giovani valsesiani hanno partecipato a due importanti manifestazioni di arti marziali
Articolo pubblicato il 25-03-2017 alle ore 14:08:51
Francesco Tinelli
Francesco Tinelli

Marzo ricco di soddisfazioni per il Csks Serravalle di Matteo Porzio Bodolo.

Il mese si è aperto con l'edizione 2017 del trofeo “Yudanshakai” di karate tradizionale, una delle manifestazioni più importanti a livello regionale e non solo. Oltre 400 atleti si sono affrontati sui tatami allestiti al palasport di Casale Monferrato. Questi i risultati dei ragazzi valsesiani: settima Rebecca Colonna (cinture arancioni Bambini); quinti Edoardo Mo (cinture gialle Bambini), Denis Trocaru (cinture verdi Bambini), Riccardo Palermo (cinture nere Speranze) e Matilde Menga (cinture nere Juniores). Ottime prove anche per gli altri ragazzi della compagine valsesiana ma senza podio.

Nei giorni scorsi, inoltre, si è invece svolto l'annuale Trofeo Masina, gara interregionale organizzata dalla società Musokan di Bologna. A gareggiare quest’anno sono state le squadre di Kata (forme) e kumite (combattimento), mentre non si sono svolte le prove individuali. Le migliori squadre regionali sono state inserite in uno speciale girone con le rappresentative nazionali dei titolari e degli azzurrabili (atleti di prossima convocazione). Tra i titolari ha gareggiato Francesco Tinelli, atleta di spicco del Csks, che vincendo i suoi incontri, ha contributo al successo finale della squadra Nazionale.

«Sono davvero felice per le prestazioni dei miei ragazzi al Trofeo Yudanshakai e di Francesco al Memorial Masina - dichiara il maestro Porzio Bodolo - . Adesso dobbiamo proiettare la testa verso i prossimi campionati Regionali di aprile ed agli italiani di giugno».

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...