Notizia Oggi

Stampa Home

Per la piazza di Vintebbio è suor Onorina la più votata

La religiosa prestò servizio all’asilo e alla Cartiera
Articolo pubblicato il 23-11-2016 alle ore 16:38:42
Per la piazza di Vintebbio  è suor Onorina la più votata 2
Il piazzale di Vintebbio

La piazza antistante l’ex asilo di Vintebbio, ora sede di diverse associazioni, potrebbe essere dedicata a suor Onorina. Nelle scorse settimane il Comune di Serravalle ha lanciato un sondaggio tra i frazionisti per scegliere a chi intitolare l’area pubblica attualmente adibita a parcheggio. Recentemente sono state conteggiate le preferenze espresse dai residenti e raccolte negli esercizi commerciali presenti in paese e i risultati sono i seguenti: 27 voti per suor Onorina, 8 persone hanno suggerito di chiamare l’area «Dei ricordi», cinque di dedicarla a Pasquale Piasio e (Al) Castello; tre voti per Sant’Eusebio, per il luogotenente Bartolomeo Delvecchio e il professore Don Giovanni Cametti, due per Nobili. Una scelta per “Della Sesia”; una per “Del Popolo”; una per “Cennino Cennini”; una per “Libera”, una per “Aurelia Agoralli”, una per l’idea “Ex Scuole”, una per “Zanetti Arturo” e una per “Nobili di Vintebbio”.

La più segnalata è comunque stata suor Onorina che molti hanno conosciuto e ricordano per una serie di motivi. Parecchi sono coloro che in questi giorni, ripensando alla religiosa, la rivedono tra le mura dell’asilo di Vintebbio mentre si prendeva cura dei piccini insieme ad altre suore. Il sorriso e la gentilezza che contraddistinguevano la donna sono rimasti nei cuori dei giovani allievi di Vintebbio divenuti ormai adulti. Ma suor Onorina non è rimasta impressa solo ai vintebbiesi. Chi infatti ha lavorato nella Cartiera di Serravalle ricorda bene la religiosa nelle vesti di infermiera. La suora negli anni Settanta si metteva a disposizione delle persone e si occupava delle medicazioni nell’ambulatorio aziendale.

Pur non essendo originaria di Serravalle, a detta di chi l’ha conosciuta, ha vissuto a Vintebbio con altre consorelle per molto tempo. Nonostante siamo passati ormai una quarantina d’anni, suor Onorina è una figura che ha lasciato innumerevoli ricordi positivi tra coloro che ci hanno avuto a che fare, sia come educatrice tra i più piccoli sia come supporto medico tra le mura della nota fabbrica serravallese. Secondo molti cittadini l’intitolazione del piazzale a lei «sarebbe un bel gesto, per dare merito a una figura che nel corso degli anni ha fatto tanto per Vintebbio e Serravalle».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...