Notizia Oggi

Stampa Home

Picchia e violenta la moglie, marocchino in carcere

Arrestato dai carabinieri
Articolo pubblicato il 30-11-2016 alle ore 15:48:06
Picchia e violenta la moglie, marocchino in carcere 2
Foto d'archivio

Un operaio di 49 anni di origini marocchine è stato arrestato dai carabinieri di Biella per maltrattamenti nei confronti della moglie 38enne, più volte picchiata e anche violentata sotto la minaccia di un coltello.

I fatti sono iniziati quando la coppia viveva ancora insieme, con i due figli di 15 e 8 anni. Poi, proprio a causa delle continue violenze domestiche, la moglie e i ragazzi sono stati prelevati dai servizi sociali e sistemati in una struttura protetta.

L'uomo però, pedinando i figli all'uscita da scuola, ha scoperto dove si trovavano e sono riprese le violenze, con botte e insulti. Almeno due volte l'uomo ha fatto scendere i figli dall'auto e imposto alla moglie rapporti sessuali, minacciandola con un coltello. 

La donna si è rivolta ai carabinieri che, raccolte tutte le prove del caso, lo hanno arrestato. Il Gip ha convalidato l'arresto. 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...