Notizia Oggi

Stampa Home
Ambiente

Pirogassificatore sperimentale, oltre 800 firme inviate al Ministero

La decisione al momento è stata rinviata
Articolo pubblicato il 29-09-2016 alle ore 17:54:32
L'onorevole Busto
L'onorevole Busto

Il rinvio della decisione in merito al progetto di un pirogassificatore sperimentale a Gifflenga, nelle campagne del riso Dop di Baraggia, è una vittoria dei cittadini. Sono infatti i comitati locali, gli agricoltori e i residenti nel biellese e vercellese che in quattro giorni hanno sottoscritto con oltre 800 firme una petizione al ministro Carlo Calenda. Nel testo i firmatari chiedono più trasparenza sul progetto d’impianto che brucerebbe plastica per ricavare olio minerale e che è coperto in parte da un non meglio precisato “segreto industriale”. Adesso la parola passa a Regione Piemonte e Provincia di Biella per i rispettivi pareri ambientali. Trovo insensato che sia un organo tecnico come il Mise a prendere una decisione tanto delicata: in caso di costruzione l’impianto andrà indiscutibilmente a impattare sull’ambiente circostante, in primis sulla qualità dell’aria. Auspico inoltre che la decisione sia sottoposta a Valutazione d’Impatto Ambientale in modo che siano gli enti locali, più a contatto con il nostro territorio, a fare tutte le valutazioni del caso".

Così il deputato Mirko Busto.

Busto annuncia: "A breve organizzeremo un incontro informale tra i firmatari per decidere le prossime azioni. Saranno anche invitati i rappresentanti dei comitati che hanno combattuto contro progetti simili in Piemonte, in primis i comitati “no piro” di Biella e Andorno Micca. Sarebbe anche gradita la presenza dei sindaci dei comuni circostanti, come Buronzo, Castelletto Cervo, Mottalciata, in qualità di primi garanti della salute dei propri cittadini".

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...