Notizia Oggi

Stampa Home

Portula, saranno due i centri per migranti nelle frazioni basse del paese

Oltre alla casa di Granero, l'associazione Nuvola gestirà una seconda struttura
Articolo pubblicato il 16-04-2016 alle ore 15:33:46
Portula, saranno due i centri per migranti nelle frazioni basse del paese 3
La casa di frazione Granero destinata ad accogliere i migranti

Saranno due le strutture di accoglienza per i migranti che verranno aperte a Portula, nelle frazioni basse. La conferma arriva dalla Prefettura di Biella. Nelle scorse settimane sono stati firmati i contratti: «Abbiamo stipulato i contratti con i primi cinque gestori in graduatoria - conferma il vice prefetto vicario Patrizia Bianchetto -. Il prossimo passo è lo spostamento dei richiedenti asilo».

In alcune strutture saranno portati profughi già presenti nel territorio, ma il vice prefetto vicario parla anche di nuovi arrivi da Torino, migranti provenienti dai centri di accoglienza del Sud.

Attualmente sono 500 i migranti presenti nel Biellese e la previsione è che il territorio ne possa ospitare altre 250. Ma quota 750 difficilmente si raggiungerà, bisognerà infatti tenere conto delle restrizioni da parte dell’Asl durante i sopralluoghi. E poi il vice prefetto vicario vuole anche valutare di volta in volta le situazioni.

«Come a Portula dove ci sono state diverse proteste», sottolinea. Una struttura è già stata identificata in una palazzina a Granero, ma ce n’è un’altra vicina pronta ad accogliere i nuovi ospiti. La gestione sarà affidata a “Nuvola”, la stessa associazione che già si occupa della gestione delle case di accoglienza a Trivero in frazione Mazzuco e alla Coggiolasca di Pray.

Il sindaco di Portula Fabrizio Calcia Ros per il momento non ha ancora notizie ufficiali: «Abbiamo esposto i nostri motivi di contrarierà all’arrivo dei richiedenti asilo. Si parla di un numero a mio avviso spropositato, ovvero 70-90 persone. E per un territorio come Granero è una sproporzione se si pensa che qui ci abitano poche persone e per lo più anziane».

Novità in più sono attese già a partire dalle prossime settimane quando, nel Biellese, dovrebbero giungere i profughi provenienti dal centro di accoglienza di Torino.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...