Notizia Oggi

Stampa Home

Postua dopo il voto: la delusione di Fausto Noris

Ribaltone in paese
Articolo pubblicato il 13-06-2016 alle ore 08:54:48
Postua dopo il voto: la delusione di Fausto Noris 2
Fausto Noris

Dopo il ribaltone, l'ex sindaco di Postua mastica amaro: «Evidentemente le parole valgono più dei fatti - commenta Fausto Noris -. Ma il tempo è galantuomo e alla fine vedremo se il programma proposto sarà davvero portato a termine. Purtroppo cinque anni di lavoro intenso sul territorio sono stati cancellati in poco tempo, un vero peccato, ma il popolo è sovrano».

E il popolo ha dato fiducia a Maria Cristina Patrosso , medico del Niguarda di Milano che si è trasferita in paese da qualche tempo con la pensione. La lista “Postua futura” ha ottenuto 219 preferenze, battendo l’amministrazione uscente ferma a 193 voti. «La vittoria? Credo che questo risultato sia dettato dal desiderio della gente di avere un ampliamento del programma che non fosse legato solo alla normale amministrazione - commenta Patrosso -. Il programma ambizioso che abbiamo presentato, con una apertura all’ambito sociale, è stato gradito alla popolazione».

E annuncia: «Mi piacerebbe avere una partecipazione più attiva da parte della cittadinanza, magari organizzando anche un paio di riunioni, una sorta di assemblea popolare per avere un confronto diretto con la gente. I primi obiettivi? In questo momento devo prendere coscienza di tutto ciò che c’è. Ci sono alcuni lavori già iniziati o appaltati come la ristrutturazione della scuola, ma c’è da terminare anche un parcheggio. Insomma prima chiudiamo le opere avviate, poi pensiamo al nuovo programma. Ci sono cinque anni di tempo». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...