Notizia Oggi

Stampa Home

Prato Sesia mette i dossi per rallentare le auto

Potrebbero essere posizionati per la fine del mese
Articolo pubblicato il 13-11-2017 alle ore 18:23:59
Prato Sesia mette i dossi per rallentare le auto 2
Prato Sesia, l’imbocco di via Partigiani

L'obiettivo è sempre il solito: limitare la velocità. Per questo motivo a Prato Sesia verranno installati dei nuovi dossi. Le aree interessate saranno via Partigiani, la zona delle scuole elementari, l’area del forno nella stessa via delle scuole e la strettoia che conduce in paese da Cavallirio. «In via Partigiani saranno collocati due dossi – annuncia Alfredo Alberti, assessore con delega alla Viabilità – perché alcune auto passano a velocità davvero troppo alta. Sto seguendo con particolare cura via Partigiani perché vi transitano molte persone a piedi, genitori con le carrozzine o anziani che la scelgono per una passeggiata. A maggior ragione ora che si fa buio presto, diventa indispensabile limitare la velocità delle auto».

L’amministrazione ha già avviato le procedure di valutazione del da farsi in collaborazione con la polizia locale e i dossi potrebbero essere installati già per la fine del mese: «Questi dossi potranno essere posizionati quasi a costo zero perché si tratta di materiale che avevamo già in magazzino, utilizzato in passato e poi rimosso ma conservato – precisa l’assessore – vanno avvitati al suolo e il lavoro dovrebbe essere piuttosto breve. Naturalmente, però, anche in questo caso occorre seguire la procedura indicata dalla legge, con gli avvisi e la segnaletica del caso».

Sarà necessariamente più laboriosa, invece, la realizzazione degli altri dossi: in tali zone, infatti, ci sono delle strisce pedonali e dunque si dovranno realizzare dei passaggi pedonali rialzati, seguendo le regole della viabilità che normano questo tipo di strutture. I dossi sorgeranno, come annunciato, nella strettoia d’ingresso del paese da Cavallirio, nella zona del forno vicino al municipio e davanti alla vicine scuole elementari. «Questi saranno realizzati in catrame e rialzati – spiega Alberti – occorrerà quindi più tempo. La burocrazia, inoltre, rallenta inevitabilmente i lavori, ma è indispensabile rispettare tutte le regole del caso». In questo caso, si stima che i lavori possano partire entro la fine del 2017 per poi concludersi nel 2018.

Infine, l’idea dell’amministrazione di Prato Sesia sarebbe quella di posizionare dei dossi anche lungo la via Matteotti, che però è di pertinenza provinciale. Per farlo, dunque, occorre il benestare da Novara. Anche qui, l’ipotesi è di realizzare dei passaggi pedonali rialzati. «Bisognerà quindi valutare con la Provincia dove e come sarebbe possibile realizzarli – spiega Alberti – nella stessa via, inoltre, fra pochi mesi si dovrebbe partire con i lavori per i marciapiedi ciclopedonali. Si potrebbero quindi iniziare i lavori per i dossi nello stesso periodo. Quella per i marciapiedi di via Matteotti è stata un’attesa lunga per potere adempiere a tutti i passaggi burocratici, ma ormai siamo pressoché alla fine».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...