Notizia Oggi

Stampa Home

Processo Di Giovanni, sfilano i testimoni dell'usura

Alla sbarra il clan di Romagnano e Prato Sesia
Articolo pubblicato il 30-09-2016 alle ore 06:53:20
Processo Di Giovanni, sfilano i testimoni dell'usura 2
Alcuni dei mezzi sequestrati al clan Di Giovanni

Continua a Novara il processo a carico del clan Di Giovanni, imprenditori con attività e residenza tra Romagnano, Prato Sesia e Sizzano (dove gestivano la concessionaria Borgo Service). In aula sfilano i testimoni dell'accusa, che raccontano del clima di minaccia e paura che veniva fatto calare su coloro a cui venivano prestati dei soldi. Un imprenditore attivo nel movimento terra ha detto di aver chiesto un prestito di 130mila euro, che poi però era aumento grazie a interessi stratosferici: alla fine veniva pretesa la restituzione di 700mila euro. E le minacce erano pesanti: una volta, rientrando, si era anche trovata una gallina sgozzata davanti al portone di casa.

Il processo vede imputate cinque persone tra membri della famiglia Di Giovanni e loro collaboratori: a vario titolo le accuse sono di estorsione, usura e riciclaggio. Tutti negano gli addebiti, sostenendo che si trattava di favori personali fatti a clienti che si trovavano in difficoltà. Alla sbarra anche due carabinieri, ma per aver modificato un verbale.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...