Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona festeggia anniversari di matrimonio

Articolo pubblicato il 29-01-2018 alle ore 15:50:43
Quarona festeggia anniversari di matrimonio 3
Quarona festeggia anniversari di matrimonio 3

Quarona ha festeggiato gli anniversari di matrimonio in occasione della festa di Sant’Antonio. Il fine settimana della parrocchia quaronese si è completato con la presentazione del libro dedicato alla chiesa parrocchiale e agli altri luoghi di culto del paese.

Sono state una quarantina le coppie (sposate dai cinque sino ai sessant'anni) che hanno festeggiato l'anniversario di matrimonio durante la messa domenicale delle 11 celebrata dal parroco don Matteo Borroni. La giornata comunitaria è proseguita in oratorio con il pranzo; nel pomeriggio sono stati premiati i creatori dei presepi allestiti nel periodo natalizio nelle attività commerciali del paese.

La celebrazione patronale ha avuto un prologo, sabato sera, con la presentazione del libro “La chiesa di Sant’Antonio Abate a Quarona - Dal Monte al Piano”. Il volume documenta la restaurata chiesa parrocchiale e gli altri edifici religiosi della parrocchia quaronese (San Rocco e Santa Marta, la cappella del Vico, Sant'Andrea e Madonna della neve a Valmaggiore, e delle Tre Cavaglie), a cura di don Damiano Pomi, che ha seguito la parte artistica, e don Paolo Milani, direttore dell’Archivio diocesano che si è occupato dell'elemento storico: «La pubblicazione conclude un percorso artistico-religioso a carattere divulgativo, iniziato con il libro sulla Beata Panacea a firma di Davide Filiè e continuato con quello di San Giovanni al Monte di cui è autore Damiano Pomi - evidenzia il parroco nella prefazione -. Leggendo queste pagine scopriremo la storia della nostra parrocchia e i vari personaggi che si sono susseguiti, fra alterne vicende, alla realizzazione di questo “mosaico artistico”. Potremo anche comprendere la fatica dei quaronesi e dei loro parroci nell’abbandonare la splendida chiesa di San Giovanni al Monte per scendere in paese, affrontando interdetti e scomuniche lanciati dai vescovi alla nostra comunità».

Durante la serata è stata esposta la tavola del Gaudenzio Ferrari raffigurante la Madonna col bambino, conservata all'interno di una teca in Sant’Antonio, in vista dell'evento culturale che durante l'anno coinvolgerà Varallo, Vercelli e Novara in un percorso dedicato all'artista valsesiano.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...