Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona, le spoglie dei religiosi riposeranno in un'unica tomba

Il parroco ha preso a cuore il destino dei corpi di alcuni religiosi che nacquero o furono in servizio in paese
Articolo pubblicato il 20-03-2017 alle ore 14:39:29
Quarona, le spoglie dei religiosi riposeranno in un'unica tomba 3
Una delle tombe

I religiosi e i benefattori di Quarona riposeranno insieme, nella stessa tomba. Il Comune ha accolto la richiesta della parrocchia di vedersi assegnata la tomba delle sorelle Meneveri, nella quale ha intenzione di depositare le spoglie di preti e suore morti nei decenni scorsi. Preti e suore che altrimenti non si saprebbe dove “alloggiare”, considerato che il Comune ha avviato un procedimento per la decadenza di alcune tombe del cimitero, che si trovano in abbandono e in cattivo stato di conservazione.

Al loro interno sono conservati i corpi di religiosi che nacquero o furono in servizio a Quarona. Il parroco padre Matteo Borroni ha preso a cuore il destino di queste spoglie: «In queste tombe sono conservati i resti di don Giovanni Bonzani, prete della Val Vigezzo in servizio a Quarona a cavallo tra ‘800 e ‘900, di cui conserviamo un busto fuori dalla chiesa parrocchiale - spiega padre Borroni - e del salesiano don Luigi Ricotti, sepolto insieme alla madre e di due suore. Una salma è di una suora francescana angelina, ho provato a contattare l’ordine e paiono intenzionati a portare a casa la loro consorella; l’altro corpo potrebbe essere di una suora di Sali Vercellese che aveva fondato un istituto religioso a Valmaggiore». Se nessuno reclamerà i resti della religiosa, verrà spostata nella tomba delle sorelle Meneveri, benefattrici di Quarona alle quali è dedicata anche la scuola elementare. Qui verranno trasferiti anche i resti di don Giovanni Terzolo, successore di don Bonzani, il cui corpo si trova in un’altra tomba (non tra quelle in decadenza).

«Le tre tombe in abbandono più quella di don Terzolo dovranno essere esaminate per sincerarsi sul contenuto - prosegue padre Borroni -. E’ possibile che adesso si proceda con l’ispezione, mentre per il trasferimento si aspetterà che torni il freddo, come previsto dalle norme igienico-sanitarie. Nella tomba delle sorelle Meneveri è già ospitato anche don Luigi Garlasco e potrebbe diventare il sepolcro dei religiosi e dei benefattori di Quarona che non hanno eredi nè qualcuno che si possa occupare dei loro tumuli. Sarà la parrocchia a curare la manutenzione della tomba delle sorelle Meneveri. Il minimo che possiamo fare, visto che ai tempi avevano lasciato tutti i loro beni alla parrocchia».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...