Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona: oggi e domani la prima festa celtica della Valsesia

Tante iniziative per tutti
Articolo pubblicato il 22-07-2017 alle ore 15:48:36
foto repertorio
foto repertorio

Il Gabbio di Doccio come cornice della festa celtica: oggi e domani iniziative per adulti e bambini. A tirare le fila dell’evento sono la Sportalp, che ormai da un anno ha preso in gestione l’area, e l’associazione storico-culturale Bosco parlante, specializzata in manifestazioni di questo genere.

La festa si svilupperà su due giornate, oggi e domani, con appuntamenti dedicati sia ai grandi che ai bambini. Darà la possibilità di fare un tuffo nel passato per riscoprire le antiche tradizioni; ci saranno dimostrazioni di antichi mestieri come filatura, tessitura, tintura della lana, laboratorio di argilla e ceramica e pittura del vetro. E ancora giochi per i più piccoli, combattimenti tra i Celti e i Romani, mercatino celtico, tiro con l’arco, combattimento con la spada, lavorazione del feltro, costruzione dell’arco, lavorazione della pelle e del ferro e costruzione della cotta di maglia. Sarà garantita anche musica dal vivo, con i TèraNeira e verrà addirittura celebrato un matrimonio celtico.

Inoltre questa sera sono previsti la cena, a partire dalle 20 con la collaborazione del gruppo alpini di Doccio, e a seguire lo spettacolo, con musica e danze attorno al falò. Per prenotarsi rivolgersi al box informazioni all’ingresso della festa (entro le 18). E’ possibile riservare i posti a tavola ai numeri di telefono 349.4133.335 oppure 340.7204.030. Parteciperanno alla manifestazione, che si chiama “Makos Uatis”, la Teuta del bosco parlante, Schiere di Vertamo, Pobal Ap Vaud, Touta Kebennates e Legione XII fulminata.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...