Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona regala 19 pigotte ai bimbi nati nel 2016

La cerimonia di consegna si è tenuta qualche giorno fa in municipio
Articolo pubblicato il 25-06-2017 alle ore 19:14:38
Quarona regala 19 pigotte ai bimbi nati nel 2016 3
In Comune a Quarona

Sono 19 i bambini nati nel 2016 a Quarona: ai loro genitori l’amministrazione comunale ha fatto dono di una pigotta, la bambola simbolo dell’Unicef. Anche quest’anno il Comune ha aderito al progetto “Per ogni bambino nato un bambino salvato”, donando all’associazione no profit un contributo per acquistare kit salva-vita destinati ai bambini del terzo mondo.
La cerimonia di consegna delle pigotte si è tenuta la scorsa settimana in municipio, presente insieme al sindaco Sergio Svizzero e alla sua giunta, anche la referente della sezione valsesiana dell’Unicef Felicina Erbeia.

Lo scorso anno sono nati 13 maschi e sei femmine, con anche due coppie di gemelli, ecco tutti i nomi: Sebastiano Ambrosio, Samuel Badanai, Nicolas Calabrò, Diego Caviggia, Bianca Franchino, Gioele Fruet, Rebecca Giandolini, Beatrice Giannone, Andrea e Manuel Mammarella, Matteo Mollia, Gabriele Mortillaro, Demetra Palladino, Gabriele Piga, Andrea Scanavin, Mattia Sollai, Alice e Noemi Spinello e Paolo Trudu.

«La nostra amministrazione vuole essere vicina ai più giovani - ha detto l’assessore alla cultura Ines Curnis -: poco tempo fa si è tenuto il primo consiglio dei ragazzi, ora pensiamo ai meno fortunati portando avanti questa iniziativa. E non potrebbe essere altrimenti: loro sono il nostro futuro». Al termine della consegna delle bambole di stoffa, è stato offerto un rinfresco ai presenti. Il 2016 ha visto un leggero aumento demografico rispetto all’anno precedente, quando i nuovi nati sono stati 15. Ben lontano comunque il “baby boom” di due anni fa: nel 2014 Quarona si popolò di 40 nuovi bambini.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...