Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona, volontari al lavoro per ripulire Doccio dai rifiuti

Al termine dell’operazione in oratorio è stata offerta una merenda ai bambini
Articolo pubblicato il 21-06-2017 alle ore 18:15:15
Quarona, volontari al lavoro per ripulire Doccio dai rifiuti 2
A Doccio

Almeno venti sacchi dell’immondizia riempiti, e addirittura una televisione e uno stendibiancheria. E’ il risultato dell’iniziativa all’insegna dell’ecologia organizzata qualche giorno fa a Doccio, con bambini e adulti impegnati a pulire dai rifiuti il centro della frazione e la strada provinciale. «Alla giornata ecologica hanno aderito una ventina di bambini e una quindicina di adulti - spiega Pierangelo Perincioli, presidente dei Terrieri, associazione che ha tirato le fila dell’iniziativa -. I più giovani hanno liberato dai rifiuti il centro della frazione, che era comunque già abbastanza pulito. Ben diversa la situazione sulla provinciale: da Doccio e fino al termine della galleria che collega il territorio di Quarona con Locarno, abbiamo trovato immondizia di ogni sorta».

I volontari hanno riempito venti sacchi con cartacce, sigarette e bottiglie, trovando peraltro anche borse intere di rifiuti gettate dalle auto di passaggio. Ma non solo: «Abbiamo recuperato anche uno stendino per i panni e un televisore - prosegue Perincioli -. La strada è di competenza della Provincia, che però si limita al taglio dell’erba e non alla pulizia della stessa. E così abbiamo deciso di fare da noi, con un duplice obiettivo: ovviamente pulire quel tratto di provinciale, e poi sensibilizzare i partecipanti al tema dell’ecologia. Abbiamo pensato in prima battuta ai bambini, ma è stato un bel messaggio anche per gli adulti». Al termine dell’operazione di pulizia ai bambini è stata offerta una merenda all’oratorio.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...