Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona, il Comune a caccia di fondi per la casa delle suore a Doccio

Nel programma triennale delle opere pubbliche
Articolo pubblicato il 12-02-2017 alle ore 10:43:17
Quarona, il Comune a cacca di fondi per la casa delle suore a Doccio 2
Quarona, piazza Combattenti

Sono tre i progetti su cui si orienta il programma triennale delle opere pubbliche del Comune di Quarona: scuole, ex casa delle suore e valorizzazione del centro. Inoltre, si punterà sulla sistemazione idrogeologica del territorio comunale. Tutti, però, hanno necessità di ottenere finanziamenti per essere realizzati in quanti le casse quaronesi non possono, da sole, sostenere la programmazione di lavori con importi superiori ai centomila euro. Per ottenere le risorse necessarie l'amministrazione ha dunque presentato la candidatura per bandi specifici.

Nel dettaglio, il progetto sulle scuole riguarda l'edificio di piazza Libertà che ospita le elementari. L'importo previsto per i lavori assomma a 180mila euro (attesi fondi regionali) e interessa la messa in sicurezza e l'isolamento energetico. Gli interventi riguardano la sostituzione degli infissi, in alluminio e vetro, con nuove finestre dotate di isolamento termo-acustico. All'ex casa delle suore di Doccio restano da completare alcune opere affinchè possano essere attivati gli alloggi per anziani (dodici sono già pronti) e il centro diurno. In questo caso sono necessari 131.900 euro per completare gli impianti e realizzare le finiture interne dopo il fallimento della ditta esecutrive dei lavori.

L'intervento finalizzato alla riqualificazione del centro pianifica la pavimentazione, manutenzione e realizzazione di percorsi pedonali protetti nell'area di viale Roma e piazza Combattenti per valorizzare il comparto commerciale del paese. Si tratta di un'opera da tempo inserita nei piani dell'amministrazione comunale, per la quale sono necessari 230mila euro: il progetto è candidato al bando regionale “Percorsi urbani del commercio”.

La sistemazione idrogeologica del territorio comunale si è fatta più pressante dopo gli eventi alluvionali del novembre 2014. Nello specifico il progetto è già redatto in forma preliminare e approvato dalla giunta per un importo di 560mila euro che sono stati suddivisi in due tronconi: 180mila per un primo lotto di interventi nel 2018 e i restanti 380mila per concludere nel 2019. La copertura finanziaria anche in questo caso è attesa dalla Regione, settore difesa del suolo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...