Notizia Oggi

Stampa Home

Quasi un quintale di "fumo" sequestrato sull'autostrada dalla polizia

L'arresto lungo la A4 alla barriera di Rondissone
Articolo pubblicato il 28-03-2016 alle ore 06:56:17
Quasi un quintale di "fumo" sequestrato sull'autostrada 2
Quasi un quintale di "fumo" sequestrato sull'autostrada 2

Quasi un quintale di hashish. E' il quantitativo di stupafacente sequestrato l'altro sera alla barriera autostradale di Rondissone dell’Autostrada A4 To-Mi, sulla direttrice di marcia Torino-MilanoIn carcere è finito un cittadino marocchino, Leili Adil, di 30 anni, residente in provincia di Como. Dovrà rispondere dl reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Arrivato in auto alla barriera, l'uomo ha visto l’imponente presenza di pattuglie della polizia stradale e ha cercato di evitare il controllo spostandosi tutto a destra, sulle corsie riservate ai titolari di Telepass. Ma la manovra ha attirato l’attenzione degli operatori che lo hanno invitato ad accostare. Il nervosismo dell'uomo, oltre a un odore inequivocabile di "fumo" ha indotto i poliziotti ad approfondire la perquisizione del veicolo: e sono saltati fuori ben 179 pacchetti di hashish nel portabagagli.

L'uomo veniva condotto nella sede della Polizia stradale di Chivasso, dove le analisi di polizia scientifica confermavano che la sostanza stupefacente rinvenuta era proprio hashish, per un totale oltre i 90 chili. L'uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Ivrea a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...