Notizia Oggi

Stampa Home

Quindicenne di Quarona ai campionati di Cubo di Rubik

Studente del liceo linguistico
Articolo pubblicato il 02-10-2016 alle ore 17:16:05
Quindicenne di Quarona ai campionati di Cubo di Rubik 2
Filippo Zanetti

Bastano una manciata di secondi, al 15enne Filippo Zanetti, per risolvere il Cubo di Rubik. Ha iniziato per gioco e ora la sua passione lo porta a partecipare a una gara nazionale di esperti di Cubo di Rubik. Residente a Quarona, ha iniziato a risolvere il rompicapo più famoso al mondo a scuola: «Due anni fa un amico giocava con il cubo in classe e in meno di un minuto riusciva a risolverlo - spiega il giovane quaronese -. Ho deciso di provare e mi sono appassionato a questa pratica». 

Ora Zanetti riesce a disporre in ordine le facce del cubo in una decina di secondi: «Mediamente per risolvere il cubo “tradizionale” ci metto 15 secondi, il miglior risultato che ho raggiunto è stato di 11,74 secondi». Per riuscire a risolvere il gioco in poco tempo occorre grande allenamento: «In estate, quando sono in vacanza, mi esercito anche un'ora nell'arco di una giornata - prosegue il ragazzo -. Quando devo studiare mi fermo sui quaranta minuti al giorno: frequentando il liceo linguistico utilizzo la maggior parte del tempo a studiare e non mi resta molto per esercitarmi con il cubo. Essendo una passione e non un obbligo, può accadere che un giorno mi esercito di più e altri giorni meno. Quando devo provare i miei tempi ho un tappetino apposito che sfioro prima di cominciare a spostare le tessere, appena finisco l'esercitazione ritocco il tappetino e vedo in quanti secondi sono riuscito a concludere la prova».


Il quaronese è un autodidatta e come allenatori ha degli amici che condividono con lui la passione per il gioco di logica: «Mi confronto su Skype con altri ragazzi sia per le tecniche che per altre informazioni sui cubi. In prossimità delle gare, per riuscire a scaricare l'adrenalina, proviamo a tenerci i tempi. Se qualcuno migliora dà dei consigli agli altri. Si viene a creare una rete di collaborazione tra persone che vivono in paesi distanti». Il giovane ha già partecipato ad alcune competizioni: «Ho preso parte a due gare a Milano e mi sono cimentato con una serie di prove. Non tutti sanno che ci sono diverse tipologie di cubo. I puzzle possono andare da 2 per 2 al 7 per 7 quadretti per lato. Infine c'è la Pyraminx ovvero una piramide composta di una serie di tessere da risolvere - elenca Zanetti -. Recentemente mi sono piazzato al 67° posto su 600 partecipanti per quanto riguarda la prova del cubo “3 per 3” e al 19° su 600 per la Pyraminx».

Ora il giovane si sta preparando per un altro evento di portata nazionale: «A ottobre parteciperò alla “Italian Championship”, una gara di due giorni che si disputerà a Milano - racconta -. Sarà un'occasione per mettermi in gioco, migliorare i miei tempi ed entrare a contatto con persone che come me amano risolvere i puzzle cubici».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...