Notizia Oggi

Stampa Home

Ragazza di Boca diventa sindaco junior di Borgomanero

I giovanissimi consiglieri si sono insediati ufficialmente il mese scorso
Articolo pubblicato il 11-11-2016 alle ore 18:48:54
Ragazza di Boca diventa sindaco junior di Borgomanero 2
Le due sindache di Borgomanero

Il nuovo sindaco di Borgomanero è la dodicenne di Boca Camilla Terrini. Stiamo ovviamente parlando del consiglio comunale dei ragazzi. I giovanissimi consiglieri si sono insediati ufficialmente il mese scorso, accolti dal vero sindaco Anna Tinivella, dal presidente del consiglio comunale Diego Vicario, dal delegato alle Politiche Giovanili Francesco Valsesia, dall’assessore Maria Emilia Borgna, da Angelo Cerutti e da Margherita Brigonzi.


La ragazza, che frequenta la seconda media, è stata eletta con la lista “Fantastic Borgo” dai suoi compagni di scuola, mentre la lista “Compagni che ridono” costituisce la minoranza. Appassionata di fotografia di moda, Camilla ambisce a un futuro dietro all’obiettivo e nel tempo libero ama disegnare vestiti e giocare a pallavolo. Fra i banchi di scuola, le sue materie preferite sono disegno tecnico e arte. E proprio nelle aule delle scuole medie è partita la sua avventura “amministrativa”, all’inizio dello scorso anno scolastico: «Quando è partito il progetto del consiglio dei ragazzi, mi sono unita al gruppo e ho stretto amicizia – racconta -; quando abbiamo vinto la campagna elettorale, sono stata eletta a sindaco».


Ora il consiglio, con tanto di assessori competenti sui vari ambiti, si riunisce più volte al mese e i giovani amministratori hanno i loro compiti: «Sono incaricata di rappresentare i compagni, per esempio quando andiamo in municipio – illustra la ragazza –, ci impegniamo a trovare idee e a cercare di realizzarle. Partiamo da un’idea di base e da lì cerchiamo di sviluppare un progetto. Quando poi incontriamo il sindaco, le proponiamo le nostre idee». Camilla guarda con favore all’iniziativa: «La considero utile perché aiuta a capire meglio la politica. Sarei disposta a ripetere l’esperienza in futuro: magari non più proprio come sindaco, ma come consigliere o assessore».


Lei e i compagni hanno già in mente alcune idee per la città che contribuiscono ad amministrare: «Vorremmo migliorare il parco di villa Zanetta, dove una volta c’erano i giochi: ci piacerebbe fare un’area pic nic – racconta – ci piacerebbe poi riorganizzare il nostro laboratorio di scienze, che è un po’ vecchio. Vorrei inoltre aiutare i cani e i gatti abbandonati». Non mancano poi le idee anche per la “sua” Boca: «Mi piacerebbe che i vigneti di Boca fossero più visitati, perché penso che sia importante conoscere il territorio – auspica – sarebbe bello organizzare visite in collina e per le vie del paese». Fra i punti di forza del suo paese, Camilla analizza anche una sua particolarità geologica: «Boca faceva parte del Supervulcano della Sesia: anche in base a questo, potrebbe essere valorizzata».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...