Notizia Oggi

Stampa Home

Rifiuti scaricati a lato strada a Valmaggiore

Si vanno ad aggiungere ai copertoni
Articolo pubblicato il 02-07-2017 alle ore 18:29:43
Rifiuti scaricati a lato strada a Valmaggiore 2
Sacco pieno di rifiuti a bordo strada

Arriva da Valmaggiore una nuova segnalazione per l'abbandono di rifiuti. Accade lungo la strada che collega il capoluogo alla frazione dove qualcuno ha scaricato diverso materiale probabilmente residuo della pulizia di qualche cantina. «Si va ad aggiungere ai copertoni che ormai da diverso tempo attendono di essere recuperati in un altro punto della strada» sottolineano i residenti, che hanno inoltrato una segnalazione chiedendo si provveda allo pulizia.


L'ultimo episodio risale a pochi giorni fa: chi transita dalla strada provinciale che sale a Valmaggiore può notare un grosso sacco contenente un po' di tutto, persino un ombrellone e un pallone da volley: «Sembra proprio che qualcuno abbia svuotato un ripostiglio e abbia deciso di liberarsi in questo modo di tutto quanto vi era contenuto - dicono dal Comitato cittadini Valmaggiore -. Una situazione assurda, evidentemente c'è chi se ne infischia dell'ambiente. C'è molto disappunto fra i frazionisti e abbiamo deciso di segnalare l'episodio augurandoci che gli enti preposti possano rimuovere i rifiuti. Anche perchè non è l'unica situazione esistente sulla stessa strada». Il riferimento è ad alcuni copertoni e un grande telo scuro che da diversi mesi è abbandonato in un altro punto del tracciato: «E' dall'inverno che si trovano lì e nessuno si è ancora preoccupato di recuperarli».


Il fenomeno dello scarico abusivo di rifiuti è sempre di attualità, e ne devono fare i conti quasi tutti i paesi: nonostante le svariate possibilità di smaltire qualsiasi tipo di rifiuto, c'è ancora chi preferisce abbandonare i propri in luoghi isolati, boschi e piazzole. Anche il territorio di Quarona non ne è rimasto immune, e solo tre mesi fa c'è stato chi si era liberato di arredi domestici, pentole, stufe, in una zona isolata di Doccio: in quel caso i responsabili erano stati individuati in quanto avevano lasciato in mezzo ai rifiuti anche fogli e lettere con nominativi e indirizzi che permisero in poche ore al Comune di risalire all'identità dei trasgressori (che vennero sanzionati per reato ambientale).

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...