Notizia Oggi

Stampa Home

Roasio, il negoziante-sindaco saluta i clienti e va in pensione

Nuova gestione per il negozio di alimentari delle quattro strade
Articolo pubblicato il 09-01-2017 alle ore 11:51:24
Roasio, il negoziante-sindaco saluta i clienti e va in pensione 2
In tanti hanno voluto passare a festeggiare Ubaldo Gianotti l'ultimo goirno di lavoro

Il 31 dicembre è stato l’ultimo giorno di lavoro per Ubaldo Gianotti e la moglie gestori, negli ultimi anni, del negozio di alimentari al centro commerciale delle quattro strade.

In tanti sono passati a salutarli e non sono mancati i momenti di festa con il taglio della torta. Il negozio proseguirà la sua attività con un nuovo gestore.

«Grazie della bella festa - racconta Gianotti -, grazie ad Elisa per la torta dei 50 anni di lavoro, dei buonissimi pasticcini, grazie a Carla e Roberto per i tantissimi salatini buonissimi, per i bellissimi doni ricevuti, per i fiori, grazie a tutti coloro che hanno partecipato, grazie ad Adriano oltre all'augurio di continuità anche come fotoreporter, grazie al braccio destro Chicco con il suo filmato "Ricordo" di questo 31 dicembre 2016 speciale, grazie a tutti quelli che ci hanno festeggiato su Facebook. Non possiamo che augurare un buon 2017, un anno sereno, felice, umano e che trionfi l'amicizia e la pace».

Gianotti continuerà a tenersi attivo con i tanti impegni nel volontariato.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...