Notizia Oggi

Stampa Home

Roccapietra, per gli alpini nuova madrina e direttivo invariato

E' Graziella Cracco la "signora" delle penne nere
Articolo pubblicato il 01-02-2016 alle ore 10:11:36
Roccapietra, per gli alpini nuova madrina e direttivo invariato  2
Gli alpini di Roccapietra con la madrina neoeletta, Graziella Cracco

Nuova madrina e direttivo rieletto al completo per gli alpini di Roccapietra che, nei giorni scorsi, si sono riuniti in assemblea.

Dopo la votazione e il rinnovo del tesseramento, avvenuti in sede al Pian di Böri, i membri del sodalizio si sono spostati all’osteria “Il Camoscio” per il pranzo durante il quale è stata designata la nuova madrina del gruppo Ana “Monte Briasco”: Graziella Cracco.

“L’entusiasmo dei presenti ha confermato la nostra scelta che sapevamo giustamente motivata - raccontano le penne nere di Roccapietra -, perché Graziella da tempo partecipa attivamente alle nostre manifestazioni collaborando instancabilmente, e questo solo per quanto ci riguarda come gruppo alpini, ma Graziella è per Roccapietra molto ma molto di più e tutti in paese ben lo sanno”.

Un pensiero è stato rivolto anche alla madrina che ha lasciato per sempre il gruppo, Antonietta Saccomanno, mentre un sentito ringraziamento è stato espresso all’alpino Mauro Ghelma per quanto ha donato in memoria della moglie Loredana, indimenticabile patronessa e instancabile collaboratrice.

Invariato, come si è detto, il direttivo: capogruppo Mauro Scaglia, vice capogruppo Livio Sasso, segretario Mauro Ghelma, cassiere Fernando Milanolo, consiglieri Renato Bertuccelli, Giuseppe Molteni, Diego Greco, Mathias Milanolo e Franco Maffeis, delegato sezionale Renato Bertuccelli.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...