Notizia Oggi

Stampa Home
Chiude i battenti (col botto) uno dei principali locali della zona

Romagnano, domani "The final party" all'Arena

Tre band sul palco per una serata che vuole essere memorabile
Articolo pubblicato il 29-01-2016 alle ore 18:09:03
Romagnano, domani "The final party" all'Arena 3
Serata d'addio alla "Rock'n'Roll Arena"
 
La "Rock'n'Roll Arena" di Romagnno si prepara a salutare i fan e a chiudere i battenti. Per domani sera è in programma "The final party", una serata speciale con la quale i titolari vogliono chiudere nel modo migliore possibile, lasciando un grande ricordo tra il numerossisimo gruppo di frequentatori. "Stiamo facendo tutto e anche qualcosa di più perchè questa serata vi rimanga impressa nel cuore per tanto, tantissimo tempo, o forse addirittura per sempre" scrivono in fatti i gestori sulla loro pagina Facebook. E ancora: la serata di sanbato "sarà una bomba perchè le tre bands che saliranno sul palco renderanno felici le vostre orecchie".
 
Per l'occasione è anche stata creata un t-shirt apposita. Sul palco saliranno tre band: Hell in the Club, Mr. Riot ed Electric Ballroom, che presenteranno rispettivamente "Shadow Of The Monster", "Same Old Town" e l'omonimo "Electric Ballroom". Aperta nel 2010, la "Rock'n'Roll Arena" è uno dei locali più grandi della Valsesia e punto di riferimento per migliaia di appassionati.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...