Notizia Oggi

Stampa Home

Romagnano, l'opposizione punta il dito sul disavanzo da 373mila euro

Se ne è parlato durante l'ultimo Consiglio comunale
Articolo pubblicato il 17-08-2016 alle ore 10:55:54
Romagnano, l'opposizione punta il dito sul disavanzo da 373mila euro 3
Il consigliere Alessandro Donetti

Sforamento del patto di stabilità a Romagnano. La minoranza di Alessandro Donetti è intervenuta nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Durante la seduta il sindaco Cristina Baraggioni e l’assessore al bilancio Piero Orlandini hanno illustrato i dati. Secondo la normativa il Comune avrebbe dovuto chiudere il bilancio a più 328mila euro; il documento presenta invece un saldo negativo di 373mila euro. «250mila euro - ha spiegato Baraggioni - sono stati impegnati per i lavori alle scuole». Un dissesto causato, hanno spiegato gli amministratori, dai tagli ai trasferimenti, maggiori rispetto a quanto preventivato, e dai “ritardi” del gettito fiscale proveniente dall’Agenzia delle Entrate.

Una spiegazione però che non ha mancato di suscitare le critiche della minoranza. «A distanza di poco più di un mese - scrive Donetti nella dichiarazione di voto - questo consiglio è convocato nuovamente per discutere la questione del bilancio. Non è bastato il richiamo per due anni consecutivi da parte del prefetto di Novara per sensibilizzare la giunta a una maggiore attenzione riguardo alla tenuta della contabilità dell’ente. Il nostro gruppo  ha fin dal primo giorno posto l’accento e chiesto di focalizzare gli sforzi su questo aspetto, restando sempre inascoltato. La nostra non vuole essere pura e semplice polemica. Anche in commissione bilancio questo argomento è stato affrontato in maniera approfondita e sappiamo che lo sforamento del patto di stabilità non coincide con un dissesto dei conti del Comune, ma non possiamo assolutamente ignorare le responsabilità dell’assessore Orlandini e del sindaco Baraggioni per quanto accaduto. Inoltre, appare chiaro che non è più sostenibile la posizione tale per cui tutto sta andando bene: siamo veramente lontani dalla sufficienza».

Alla dichiarazione ha fatto seguito il voto negativo. «Quanto accaduto è la certificazione definitiva del modus operandi di questa maggioranza, che non sa far altro che inseguire gli eventi, in altre parole navigare a vista, quando va bene. Durante la stesura di questa dichiarazione ho riletto le dichiarazioni che avevamo fatto gli anni scorsi in occasione delle sedute riguardanti il bilancio:  è davvero avvilente constatare che quasi nulla è cambiato, e quello che è cambiato è peggiorato. I cittadini di Romagnano meritano certamente di più».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...