Notizia Oggi

Stampa Home

Romagnano prova ancora a vendere il centro incontro Arcobaleno: prezzo dimezzato

Oggi funziona (raramente) solo la sala conferenze
Articolo pubblicato il 23-06-2016 alle ore 18:02:15
Romagnano prova ancora a vendere il centro incontro Arcobaleno 3
Romagnano prova ancora a vendere il centro incontro Arcobaleno 3

Il Comune di Romagnano riprova a mettere in vendita il Centro Arcobaleno. Lo storico stabile, situato all’entrata nord del paese, era già stato posto sul mercato quattro volte negli anni passati. Il prezzo a base d’asta si aggira sui 240mila euro. La cifra richiesta dal Comune è scesa dagli oltre 500mila euro del primo tentativo, che risale ormai a sette anni fa, ai 300mila dell’ultima messa in vendita. Si tratta quindi di un ribasso notevole; del resto l’immobile è di difficile collocazione sul mercato, sia per l’ubicazione (i piani superiori non sono di proprietà del Comune e sono abitati), sia per il momento decisamente poco favorevole del mercato del mattone. Tanto più che il Centro Arcobaleno non può essere utilizzato così com’è; necessita infatti di interventi di restauro e di messa a norma.

La struttura si sviluppa su un piano terra e un piano interrato per una superficie totale di 1.054 meri quadrati, di cui 450 destinati a cantine e magazzino e 300 di salone da ristrutturare. Anche per il Comune, che lo aveva acquisito in passato, durante l’amministrazione del sindaco Luciano Brugo con l’idea di farci un centro anziani, oggi è di difficile utilizzo. Attualmente solo la sala conferenze viene affittata sporadicamente, ed esclusivamente per eventi con un numero limitato di persone. Prima di essere comprato dal Comune, si parla di parecchi anni fa, l’edificio aveva ospitato diverse attività, tra cui una discoteca, il “Papillon” e un ristorante.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...