Notizia Oggi

Stampa Home

Romagnano, Tinelli confermato presidente del museo di Villa Caccia

La nomina nelle scorse settimane
Articolo pubblicato il 20-05-2017 alle ore 20:35:23
Romagnano, Tinelli confermato presidente del museo di Villa Caccia 1
Romagnano, Tinelli confermato presidente del museo di Villa Caccia 1

Il museo storico etnografico di Villa Caccia di Romagnano continuerà ad essere guidato da Franco Tinelli. Subentrato nel dicembre del 2015, dopo l’improvvisa scomparsa del presidente storico Carlo Brugo, adesso, dopo la votazione dl consiglio, è arrivata la riconferma per il romagnanese. La nomina è avvenuta ad aprile in seguito all’assemblea dei soci nella sede museale; nel corso della seduta sono stati eletti i nove membri del consiglio direttivo e i tre revisori dei conti per il triennio 2017-2019. Tre i nuovi membri del consiglio, mentre sono stati riconfermati i restanti sei componenti.

La prima riunione del nuovo consiglio, che si è tenuta il 22 aprile, ha stabilito le nuove cariche: oltre alla riconferma di Tinelli, i vice sono Giuseppe Brugo e Luca Caratti; tesoriere Ruggero Baragiotta; segretaria Elena Platinetti e vice segretaria Patrizia Grai. A questi si aggiungono i consiglieri Stefano Crepaldi, Pier Antonio Valazza e Roberto Zanetta.

I revisori dei conti, eletti sempre per il triennio, sono Federico Brugo, Luciano Ciocca e Alfredo Negro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...