Notizia Oggi

Stampa Home

Romagnano, la parrucchiera che mette le mani in testa ai vip

Quattro puntate
Articolo pubblicato il 18-07-2017 alle ore 06:28:50
Romagnano, la parrucchiera che mette le mani in testa ai vip 2
Ada Guma col cantante Fabio Rovazzi

Una parrucchiera di Romagnano a pettinare e truccare i grandi nomi della musica. Ada Guma, titolare del negozio “Ada creation”, è stata a Roma dietro le quinte del “Wind Summer Festival”, girato tra il 22 e il 25 giugno e e andato in onda a inizio luglio su Canale 5. La professionista, unica chiamata in tutto il Nord Italia, è stata impegnata per quattro giorni nella cura del make up e dell’acconciatura degli ospiti, insieme a uno staff di dieci persone. «È stata un’esperienza bellissima – racconta con entusiasmo – già l’anno scorso ho fatto due puntate, mentre quest’anno sono stata contattata per tutte e quattro».


Malgrado la giovane età di 34 anni, Ada ha già un curriculum di tutto rispetto per quanto riguarda il lavoro dietro le quinte: ha partecipato a importanti eventi e sfilate, sia nell’ambito dell’alta moda che per il “pret-a-porter”. «Sono spesso via per questi lavori – spiega – ho iniziato a lavorare dietro le quinte a 18 anni. Dietro queste attività c’è un’indole personale, ma ci sono anche studi specifici: bisogna sapere come comportarsi con gli artisti, sapersi muovere nel backstage e nell’ambiente televisivo. Ho frequentato dei corsi appositi, fra cui di recente uno con Monica Bellucci».

I ricordi indimenticabili di questo evento? «È stato bello vedere gli artisti che ringraziavano per il mio servizio. C’era davvero una bella atmosfera. Fra gli altri, ho conosciuto i ragazzi de “Il volo”, straordinari, Ermal Meta, che come me è di origine albanese, Fragola, Alex Britti, Federica Carta di Amici e Arisa, che è davvero divertente. Abbiamo lavorato duro, fino all’una di notte, ma quando l’ambiente è bello e si sta bene in gruppo, diventa tutto meno pesante». Grazie alla sua ottima conoscenza dell’inglese, la parrucchiera ha potuto lavorare anche con gli ospiti internazionali, che annoveravano personaggi come Gary Dourdan, attore e cantante statunitense. «Sono fortunata – osserva Guma – perché questo non è solo il mio lavoro, ma anche la mia passione».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...