Notizia Oggi

Stampa Home

Romagnano, la pista di atletica usata per farci ''sgommare'' le moto

Intervento dell'amministrazione
Articolo pubblicato il 15-08-2016 alle ore 14:46:31
Romagnano, la pista di atletica usata per farci ''sgommare'' le moto 3
Tracce di sgommate sulla pista di atletica

L'impianto di atletica trattato come pattumiera per cartacce e immondizie varie. E c'era anche qualcuno che pensa bene di utilizzare la pista per farci sgommare la moto o la bici. Così il Comune di Romagnano ha dovuto mettere nuovamente in atto un'azione di pulizia su tutta la zona. Gli operai del Comune sono intervenuti raccogliendo l’immondizia sparsa nella zona a causa dello scarso senso civico dei frequentatori.

«Negli ultimi mesi – spiega il sindaco Cristina Baraggioni - in più di un’occasione abbiamo dovuto far intervenire gli addetti del Comune per effettuare operazioni di ripulitura e sistemazione dell’area, anche in seguito ad atti di vandalismo perpetrati da giovani che non hanno compreso che occorre avere cura delle strutture pubbliche loro destinate, se non si vuol rischiare di restare senza la possibilità di fruirne».

Il sindaco ricorda inoltre: «Una parte dell’area è in gestione ad un’associazione del paese con la quale si stanno concordando interventi più decisi volti a scoraggiare i vandali, mentre al servizio di polizia municipale è stato chiesto di monitorare la zona allo scopo di impedire che nelle strutture si entri con moto e motocicli». Baraggioni conclude: «Siamo contenti che molti giovani, anche dei paese limitrofi, utilizzino le nostre strutture e frequentino l’area di via Pizzorno, ma devono farlo in modo decoroso, rispettando persone e cose».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...