Notizia Oggi

Stampa Home

Rondo di Morca, un fine settimana all'insegna delle gare di tiro

24 e 25 aprile disputata la 27esima edizione alla sagoma di camoscio
Articolo pubblicato il 07-05-2016 alle ore 16:59:12
Rondo di Morca, un fine settimana all'insegna delle gare di tiro 2
Organizzatori e partecipanti alla gara di tiro alla sagoma di camoscio

Dopo la gara di tiro alla sagoma di camoscio, il Rondo di Morca ospita la sesta gara di tiro alla sagoma fissa del cinghiale e la gara di tiro al piattello alla cacciatora.

Organizzate dal Comitato di gestione del Rondo di Morca, di cui è presidente Giovanni Rossi , le gare sono in svolgimento in questo fine settimana: oggi dalle 8.30 alle 19 e domani dalle 8.30 alle 17.30. Possono partecipare tutti coloro che sono muniti di porto d’armi anche a uso sportivo e assicurazione in corso di validità. Per informazioni contattare il segretario Bruno Rossi al 347.0482921 o il presidente al 348.5932671. Per l’occasione è in funzione la ristorazione nel Ritrovo al Rondo.

Intanto nella frazione nel weekend del 23 e 24 aprile si è svolta la 27ª Gara di tiro alla sagoma di camoscio. «Si è trattato per il Rondo della gara record da quando abbiamo dato inizio alla manifestazione - commenta il presidente Rossi -, con record di presenze. E’ stato entusiasmante vedere concorrenti arrivati quassù per la prima volta, che hanno apprezzato la bellezza dei luoghi, la serietà e cortesia nello svolgimento della manifestazione. Ogni settore ha funzionato grazie a un gruppo ben affiatato. Notevole la partercipazione dei giovani cacciatori valsesiani, in modo particolare per la gara sulla sagoma del camoscio rovesciato con il punteggio sul retro, per la quale il Comprensorio valsesiano per la caccia ha messo in palio 500 euro per premiare i migliori dieci concorrenti iscritti al comprensorio VC1 nella somma dei risultati tra le due gare di Rondo e Riva Valdobbia che quest’anno ha avuto l’autorizzazione per riproporre la storica gara».
La selezione per la finale nazionale di Swarovski ha visto l’assegnazione del cannocchiale ricevuto da Optik al giovane cacciatore Matteo Marchino di Scopa.
«Grazie a tutti i concorrenti - conclude Rossi -, ancora una volta determinanti per il successo della manifestazione, agli sponsor e ai collaboratori».
La premiazione è avvenuta nel Ritrovo al Rondo con la ripartizione di un montepremi di ben oltre 4 mila euro. Molti anche gli oggetti in premio offerti dalle armerie ed estratti tra i presenti alla premiazione.

Ecco chi ha vinto le varie categorie. Trofeo Swarovski (migliori due punteggi) Rondo Morca. Categoria Cacciatori-Swarovski: Loris Zendri (98 + 1 mouche); categoria Varmint Hunter Swarovski: Claudio Redaelli (99 + 4 mouches).

Campionato “Armi e tiro” somma dei 4 tiri “dichiarati”. Categoria “Libera”: Lorenzo Paganessi (200 + 9 mouches). Categoria open: Matteo Dragoni (200 + 1 mouche); categoria “A-Cacciatori”: Loris Zendri (198 + 2 mouches), categoria “Varmint Hunter”: Eleonora Scano (192 + 3 mouches). Basculanti monocanna: Dino Revetria; Sagoma rovesciata campionato valsesiano: G. Luigi Bardone; Categoria C caccia special barilotto sul retro: P. Angelo Fassa; categoria D combinati e drilling: Franco Garrone; Categoria E - ex ordinanza senza cannocchiale: Massimo Perotti.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...