Notizia Oggi

Stampa Home

Rossa ricorda Giovanni Tamiotti, che partì volontario in guerra a 84 anni

La sua storia è rappresentata su alcuni pannelli posti fuori dal municipio
Articolo pubblicato il 22-11-2017 alle ore 14:49:23
Rossa ricorda Giovanni Tamiotti, che partì volontario in guerra a 84 anni 3
Giovanni Tamiotti

Rossa ricorda Giovanni Tamiotti, che nel 1915 - a 84 anni - partì come volontario per combattere contro l'Austria. «La sua storia è rappresentata su alcuni pannelli posti fuori dal comune di Rossa, la terra che gli diede i natali, e si possono consultare presso i locali del municipio - spiega il sindaco Alex Rotta -. Sono pannelli che raccontano la vita sia civile che militare e i fatti e luoghi dove si sono svolti. Sono un pezzo di storia della nostra valle e in particolare di Rossa, sconosciuti ai più, ma che meritano di essere ricordati. La sera dello scorso 14 agosto la nostra “banda” si è esibita nei locali del teatro con la bravura di sempre e in coda al concerto è stato presentato un lavoro svolto da Aldo Lanfranchini relativo a un figlio di Rossa che si è distinto nel secolo scorso per un gesto unico; alla veneranda età di 84 anni, infatti, Tamiotti parti come volontario per combattere nel 1915 contro l’Austria. Tutto questo dopo aver già combattuto nelle battaglie del Risorgimento nel 1848 e 1849».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...