Notizia Oggi

Stampa Home

Rovasenda, presentato il progetto ''Prendere per ap-prendere''

Articolo pubblicato il 16-09-2016 alle ore 17:20:00
Rovasenda, presentato il progetto ''Prendere per ap-prendere'' 2
Un momento della presentazione

Lo scorso 8 settembre, presso la scuola dell’infanzia di Rovasenda, è stato presentato ai genitori dei bambini il progetto di pratica psicomotoria educativa/preventiva denominato ''Prendere per ap-prendere''. Il corso sarà interamente finanziato dal Rotary Club di Gattinara. Inizialmente è intervenuta la docente Paola Gerodetti, responsabile del plesso della scuola dell’infanzia di Rovasenda che ha ringraziato il Rotary Club Gattinara per la sensibilità dimostrata nel finanziamento del progetto. Erano presenti Paolo Gamalero, attuale presidente del club, e il socio Maria Grazia Calzoni Goio, responsabile del progetto e anche membro della Pro Loco di Rovasenda. Paolo Gamalero ha spiegato ai presenti le finalità di servizio che persegue il Rotary International e in questo ambito la particolare attenzione verso le attività che aiutano a formare i giovani sin dai primi anni di scolarizzazione. La presentazione del progetto è stata a cura della dott.ssa Stefania Drocco, esperta psicomotricista, che ha puntualmente illustrato ai presenti il contenuto dell’intervento che curerà personalmente nel corso dell’anno scolastico 2016-2017.

Le finalità dell’intervento psicomotorio sono: fornire ai bambini uno spazio di espressione, comunicazione, gioco e benessere relazionale; sostenere una visione positiva del bambino come soggetto competente, creativo, attivatore di connessioni importanti per la propria evoluzione personale; favorire una pedagogia dell’ascolto e dell’accoglienza corporea all’interno della realtà scolastica; fornire agli insegnanti strumenti di lettura e di gestione del gruppo di classe e delle dinamiche interpersonali sostenendo l’integrazione di tutti i bambini all’interno della realtà scolastica; sviluppare l’osservazione all’interno delle attività di gioco per una precoce individuazione di situazioni di deficit e/o disagio. La presentazione si è conclusa con una visita alla sala psicomotoria strutturata dove verranno svolte le sessioni del progetto.

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti
  1. Dopo il furto di rame, riaperto...

    Dopo il furto di rame, riaperto... (letto 1 volte)

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...