Notizia Oggi

Stampa Home

Sabato 24 la consegna a Mario Remogna del Premio Lancia

La cerimonia comincerà alle 17,30
Articolo pubblicato il 17-09-2016 alle ore 11:11:56
Sabato 24 la consegna a Mario Remogna del Premio Lancia 2
Mario Remogna

Si terrà sabato prossimo, 24 settembre, la cerimonia di consegna dell’XI Premio «Vincenzo Lancia» al dott. Mario Remogna. L’appuntamento è alle 17,30 nel Salone della Società di incoraggiamento, in Pinacoteca, nel Palazzo dei Musei di Varallo (entrata da via Boccioloni). Previsto l’intervento musicale del duo violinistico Lindita Hoxha e Giulia Rosa. Dopo la cerimonia seguirà un momento conviviale e la visita delle tre Sale della Collezione Remogna e della Pinacoteca.

Mario Remogna nasce a Borgosesia il 22 febbraio 1943. Dopo la maturità classica consegue nel 1970 la Laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Torino e la specializzazione in Pediatria. Colto, informato e ricco di interessi intellettuali, rivolge il suo entusiasmo e la sua attenzione a quel Palazzo dei Musei, tempio della cultura valsesiana, che racchiude le testimonianze più significative e preziose di secoli d’arte e di storia. Dona, a partire dal 2002, continuando l’opera di mecenatismo avviata dall’Ing. Giorgio Rolandi, alla Società di Incoraggiamento allo Studio del Disegno e di Conservazione delle Opere d’Arte in Valsesia, proprietaria della Pinacoteca varallese, la collezione d’arte ereditata dal padre Giovanni nel 1970.

La prestigiosa collezione Remogna, che raccoglie opere comprese tra il XV e il XIX secolo ed annovera centocinque pezzi tra dipinti, sculture, suppellettili liturgiche, mobili ed oggetti riconducibili all’ambito delle arti decorative, è recentemente ospitata in tre sale della Pinacoteca varallese. In contemporaneità dona alla Biblioteca “Farinone Centa” di Varallo il proprio patrimonio librario e un gruppo di opere d’arte, dalle quali prende corpo il “Salone delle Manifestazioni”. Da oltre dieci anni presiede il Centro Studi Walser di Rimella, portando nella vita associativa del Centro il suo costante e sicuro riferimento operativo, seguendone con zelo i progetti editoriali e coniugando rigore e corretta documentazione con la divulgazione. Sensibile al patrimonio culturale e alle scelte specifiche che valorizzano il territorio, è a tutt’oggi un validissimo membro del direttivo della Società Valsesiana di Cultura di Borgosesia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...