Notizia Oggi

Stampa Home
Il caso

«Scarichi non allacciati alla rete fognaria»

Il comitato Valmaggiore di Quarona scrive alla procura
Articolo pubblicato il 15-03-2016 alle ore 08:06:28
Villa Chiarino
Villa Chiarino

Sono trascorse due settimane dall'arrivo del gruppo di migranti a Valmaggiore. Dieci persone sono ospitate a Villa Chiarino, l'ex casa delle suore, sotto la gestione della cooperativa Anteo. La situazione nella frazione è tranquilla. Si mantiene comunque alta l'attenzione del Comitato cittadini che ha inviato segnalazioni al Nucleo operativo ecologico dei carabinieri, all'Arpa e alla procura della Repubblica di Vercelli, per evidenziare carenze e criticità legate alla sistemazione. In primo luogo per sottolineare come Villa Chiarino non sia collegata alla fognatura pubblica e neppure risulti siano state presentate richieste di allaccio.

All'arrivo dei richiedenti asilo non vi è stata alcuna esternazione pubblica da parte del comitato, dando seguito a quanto già espresso nelle scorse settimane: «Non abbiamo nulla contro gli immigrati, è la situazione in sè che è pregiudizievole - sottolinea Luigi D’Agostino, vice presidente del gruppo che riunisce i frazionisti -. Abbiamo sempre sostenuto di essere disponibili all'accoglienza, purchè in numero proporzionato ai residenti di Valmaggiore. Chiediamo però il rispetto delle regole, per noi e per gli stessi profughi che dovrebbero avere garanzia di essere ospitati in un ambiente dignitoso».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...