Notizia Oggi

Stampa Home

Scintille a Postua: l'ex sindaco attacca quello nuovo

Tra i punti toccati i lavori alla materna e i finanziamenti per la realizzazione di piste forestali
Articolo pubblicato il 23-10-2016 alle ore 12:39:26
Scintille a Postua: l'ex sindaco attacca quello nuovo 2
Il consigliere di minoranza Fausto Noris

Dal gruppo di opposizione di Postua riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta diretta ai  residenti.

«Cari concittadini, sono trascorsi oltre quattro mesi dal cambio dell'amministrazione comunale ed il nostro gruppo ritiene di dover informare circa l'attività svolta dalla nuova amministrazione e di come noi abbiamo operato nel controllo e  conseguente azione propositiva effettuata sin dal primo consiglio comunale. Purtroppo dobbiamo, nostro malgrado, constatare che a seguito delle nostre interpellanze il metodo utilizzato dalla signora sindaca è quello di non affrontare i problemi che riguardano i cittadini ma cercare di riversare sulla passata amministrazione responsabilità che sono proprie, cioè derivanti dall'assunzione del ruolo sindacale.


A questo proposito, i colpevoli ritardi nell'esecuzione dei lavori inerenti la scuola materna, che la signora sindaca cerca di addossare alla passata legislatura, sono dovuti esclusivamente in capo alla sua amministrazione che è in carica dal 5 giugno 2016. Infatti, verificando gli atti, risulta che il 31 maggio con la scuola materna funzionante fino al 30 giugno, si stava operando per l'avvio delle procedure burocratiche al fine di iniziare i lavori sin dai primi giorni di luglio utilizzando opportunamente le vacanze estive per l'esecuzione dei lavori e garantire l'inizio dell'anno scolastico.

Dove era e che cosa faceva l'amministrazione Patrosso dal 5 giugno in poi? Forse a bearsi della  propaganda della rinuncia all'indennità di carica (ben 2500 euro), rincorrendo doverosamente anziani da inviare al mare o a migliorare la viabilità con una rotonda calpestabile mentre si eludono problemi come quello che riguarda l'accesso al paese in sicurezza di alcune decine di persone dalla frazione  fucine e ignorando atti delle passate amministrazioni in fase di conclusione.

A confronto, Ponzio Pilato era  un dilettante, o forse aveva meno interessi privati da difendere. Senza contare che contemporaneamente si sta rinunciando a centinaia di migliaia di euro della comunità europea (piano  sviluppo rurale), destinati ai comuni e ai consorzi. Non solo, addirittura si smentisce quello che pomposamente veniva scritto e propagandato  e che la sua amministrazione avrebbe dovuto realizzare, e cioè (riportiamo tal quale): “manutenzione e miglioramento della viabilità agricola e assistenza per la realizzazione di progetti per il settore, con la ricerca di agevolazioni statali e comunitarie e bandi del piano sociale europeo”.


E’ di questi giorni l'opportunità di ottenere finanziamenti fino all'80 per cento del costo per la realizzazione di piste forestali e miglioramento della viabilità. Nello specifico:  “strada della piana fino alle sorgenti  baraggia e realizzazione di una strada che da San Sebastiano porta fino all'alpe Albarei”. Costernati apprendiamo della rinuncia da parte dell'amministrazione a questa straordinaria opportunità che si e' immediatamente presentata adducendo a ridicole scuse: in realtà  è semplicemente mancanza di volontà e capacità realizzativa.


Alla luce di quanto sopra, invitiamo la signora sindaca e l'amministrazione a mantenere le promesse elettorali sussurrate personalmente ai postuesi, attraverso utili azioni di recepimento di finanziamenti disponibili con le variabili commesse oltre che alle risorse proprie  di  cui dispone il nostro Comune. Informiamo   che il Comune di Postua ha approvato il bilancio consuntivo  2015 con oltre 100mila euro di avanzo di amministrazione». 

Lista Popolare Postua

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...