Notizia Oggi

Stampa Home

Scontro Fava-Ronzani, slitta l'udienza per calunnia

Si ripartirà a settembre
Articolo pubblicato il 04-05-2016 alle ore 06:37:13
Scontro Fava-Ronzani, slitta l'udienza per calunnia 2
Pier Giorgio Fava

Slitta ancora l'inizio del processo che vede imputato di calunna Pier Giorgio Fava, ex assessore provinciale e noto politico valsesserino. Il caso risale al 2011, quando Wilmer Ronzani su un giornale locale fece dichiarazioni riguardanti l'assunzione del nipote di Fava, allora assessore provinciale, in un ente parteciato della stessa Provincia, Enerbit. Fava querelò Ronzani, ma la procura esaminò le carte, ritenne che le dichiarazioni di Ronzani fossero meritevoli di approfondimento e aprì un'inchiesta.

Il processo si concluse in primo grado con l'assoluzione di tutti gli ex dirigenti di Enerbit (ma la Procura presenterà poi ricorso contro questa assoluzione), ma intanto Fava da presunto calunniato divenne presunto calunniatore nei confronti di Ronzani. Da qui il procedimento, ieri ancora rinviato per un difetto di notifica. Si riprenderà a settembre.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...