Notizia Oggi

Stampa Home
Il 4 febbraio è in programma la Giubiaccia: si consegnano le chiavi alle maschere

Scopello si prepara a entrare nel regno di Re Giors

Sabato 6 febbraio ballo in maschera con la partecipazione del gruppo di Scopa
Articolo pubblicato il 28-01-2016 alle ore 22:04:13
Scopello si prepara per il regno di Re Giors 2
Foto d'archivio

Giochi in piazza e la sfilata per le vie del paese tra mascherine e i componenti del Comitato alla ventisettesima edizione di “Scopello & land”. Sarà la Giubiaccia (4 febbraio) il primo degli appuntamenti del carnevale di Scopello, momento a cui partecipano i bambini delle scuole per un pomeriggio di festa e divertimento: alle 14 in piazza del municipio ci sarà la consegna delle chiavi alle maschere Re Giors e Ghitta dopo di che i partecipanti in corteo percorreranno il paese accompagnati dalla banda musicale di Scopello e Pila. Alle 16 al “Baruffa” è in programma la distribuzione della cioccolata ai più piccoli, mentre in piazza i volontari del Comitato saranno all'opera per preparare la trippa che la popolazione potrà portare a casa alle 18.30. La giornata si chiuderà con la cena delle 20.30.

Il regno di Re Giors e Ghitta proseguirà sabato 6 con il ballo a cui parteciperanno anche le maschere di Scopa che si svolgerà dalle 21.30 alla discoteca di Piode; si esibirà l'orchestra “Il gatto e la volpe”. Il Martedì grasso sarà una giornata all'insegna dell'allegria e del divertimento con la cottura della paniccia in piazza (i buoni pasto potranno essere acquistati nei giorni precedenti alla tale data), il pranzo carnevalesco nella sede degli alpini e l'estrazione dei numeri vincenti della lotteria. A chiudere il calendario del Comitato saranno la cena delle ossette e il gran ballo ambrosiano all'albergo ristorante “Rosetta”.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...