Notizia Oggi

Stampa Home
E' successo sulla A26

Scoperto taxista abusivo dalla polstrada

L'autista 34enne guidava anche se la patente gli era stata ritirata
Articolo pubblicato il 23-12-2015 alle ore 13:16:43
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Effettuava un servizio taxi abusivo senza licenza e pure con la patente ritirata. E’ stata la polstrada di Romagnano a scoprire un 34enne che effettuava il servizio trasporto lungo la tratta Milano-Lago Maggiore-Valsesia. All’uomo è stata ritirata la patente e sequestrato il veicolo, ora dovrà pagare una multa di almeno 1.400 euro. E’ stato fermato da una pattuglia al  casello della bretella A8-A26 al volante di un furgoncino da nove posti trasformato in taxi abusivo. Il servizio era messo a disposizione dei milanesi che volevano trascorrere le sere del week-end nelle discoteche della zona del lago Maggiore. Lui, invece, rimaneva perfettamente sobrio e, attorno alle tre del mattino, caricava i suoi clienti, spesso in stato di ebbrezza, e li riportava a casa. Il costo del viaggio era di 15 euro a testa. 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...