Notizia Oggi

Stampa Home

Sei posti di servizio civile alla Sre di Grignasco

Due i progetti che verranno attivati: “Vado al massimo” e “Compagni di viaggio”
Articolo pubblicato il 05-06-2017 alle ore 09:17:39
I giovani del servizio civile dello scorso anno
I giovani del servizio civile dello scorso anno

La Pubblica assistenza Sre di Grignasco mette a disposizione sei posti per i giovani che vogliono fare il servizio civile. Tre posti riguarderanno il progetto “Vado al massimo”, che prevede l’attività di soccorso in ambulanza, mentre gli altri tre sono legati al progetto “Compagni di viaggio”, che si sviluppa invece nell’ambito socio-sanitario. Come da legge, la possibilità di svolgere il servizio civile è dedicata ai ragazzi di entrambi i sessi, di età compresa tra i 18 e i 29 anni non compiuti.

Il termine ultimo per presentare la domanda di ammissione per il servizio civile in associazione è fissato alle 14 di lunedì 26 giugno. Nell’ambito del servizio civile è previsto un rimborso spese di circa 434 euro al mese e un impegno di 30 ore settimanali, da distribuire su 5 o 6 giorni. «Il servizio civile offre l’opportunità ai giovani di avvicinarsi al mondo del volontariato di pubblica assistenza – osserva il presidente dell’associazione grignaschese Guido Vigna – un mondo a volte non facile, perché si interagisce con dei malati e con persone fragili, ma che fa sentire utili e vicini a coloro che hanno bisogno di aiuto. Un’arricchente occasione di crescita umana e formativa».

Al momento l’Sre conta cinque volontari in servizio civile, che proseguiranno le loro attività fino al prossimo mese di settembre. Per avere ulteriori informazioni o per iscriversi è possibile recarsi direttamente nella sede Sre, in via Marconi 29d, oppure chiamare il numero di telefono 0163.411787 o scrivere all’indirizzo e-mail pasre@libero.it.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...