Notizia Oggi

Stampa Home
Occupazione

Sempre più studenti impiegati in estate nelle aziende agricole

Segnali positivi rilevati da Coldiretti Biella e Vercelli
Articolo pubblicato il 06-07-2016 alle ore 18:23:26
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Finite le scuole per molti studenti si aprono le porte delle imprese agricole: sono sempre più i giovani che, anche nelle province di Vercelli e Biella, scelgono di lavorare in campagna nel periodo estivo, impiegati sia nelle attività tradizionali di raccolta e vendemmia (in particolare a settembre), sia in quelle più innovative, come ad esempio gli agriturismi.  Si stima che nel settore durante l’estate siano occupati nei campi di tutta Italia quasi 150mila giovani di età inferiore ai 35 anni: anche nelle province di Vercelli-Biella i giovani rappresentano una quota importante (intorno al 40%) dei circa 340 lavoratori stagionali che quest’anno opereranno nel settore primario, secondo le stime della Coldiretti interprovinciale.

“Per i giovani lavorare nei campi significa, oltre che prendere contatto con il mondo del lavoro, anche fare una esperienza diretta in simbiosi con la natura e i suoi prodotti” spiegano Paolo Dellarole e Maria Lucia Benedetti, presidente e direttore di Coldiretti Vercelli Biella.

“Si tratta di un’esperienza dal grande valore formativo, che consente ai giovani di prendere contatto con una cultura che ha fatto delle nostre province una realtà da primato nell’offerta di alimenti e vini di qualità. Non è un caso che più di due giovani italiani su tre (68%) anche nelle nostre due province intendono lavorare d’estate in campagna, partecipando alla raccolta della frutta o alla vendemmia, ma anche negli agriturismi”.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...