Notizia Oggi

Stampa Home

Serravalle, i ragazzi delle medie diventano attori

Cinquanta ragazzi in scena al teatro comunale
Articolo pubblicato il 01-02-2016 alle ore 10:43:20
Serravalle, i ragazzi delle medie diventano attori 2
I ragazzi delle medie che si sono esibiti al teatro comunale di Serravalle

Grande successo per i giovani attori dell’istituto comprensivo “Padre Redento Baranzano” di Serravalle che nei giorni scorsi si sono esibiti sul palco del teatro comunale. I ragazzi delle classi seconda e terza media, coinvolti in un laboratorio teatrale,  hanno portato in scena la favola  “I vestiti dell'imperatore” e la commedia “C’era una volta ... mission impossible".

L’iniziativa promossa dall’istituto e sostenuta dal Comune ha visto la partecipazione di una cinquantina di allievi sotto la guida di  Valentina Preite.

“Gli incontri proposti – spiega la docente -  hanno permesso ai ragazzi di crescere attraverso la recitazione: la scelta è caduta su un copione ispirato a una nota favola e un’opera scritta da me.  Gli spettacoli sono stati il compimento di un percorso scolastico iniziato a ottobre. L'esperienza si è protratta durante tutto il primo quadrimestre: inizialmente ci siamo concentrati su esercizi di propedeutica teatrale, dando rilievo alla mimica, siamo poi passati alla preparazione dei copioni”.

I ragazzi si sono occupati anche della realizzazione di scenografia e costumi: "Hanno preparato insieme i pannelli da mettere in scena - conclude Valentina Preite -, mentre per quanto riguarda i costumi, mamme e nonne ci hanno aiutati con ago e filo. In particolare vorremmo ringraziare due genitori: la mamma che ha truccato le ragazze per lo spettacolo e un papà per l’aiuto fornitoci nell’allestimento".

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...