Notizia Oggi

Stampa Home

Serravalle: intervenire sull'ex "Firenze" prima che sia troppo tardi

Un sollecito dal gruppo di opposizione
Articolo pubblicato il 20-03-2016 alle ore 08:16:34
Serravalle: intervenire sull'ex "Firenze" prima che sia troppo tardi 3
L'ex Firenze a Serravalle

A Serravalle sull’ex “Firenze” i segni del tempo si fanno sempre più sentire: il tetto ha ceduto in più punti, è crollata una scala e si sono formate diverse crepe. Tant’è che la zona davanti all’edificio, lungo il corso, attualmente è in parte transennata. Si tratta però di un edificio storico del Cinquecento, importante per le sue caratteristiche architettoniche nonché per gli affreschi del piano nobile, di cui tuttavia pare siano rimaste solo le tracce.

In un primo tempo anche il Comune aveva pensato di acquisirlo, poi l'operazione era stata sospesa. Ora tra chi preme per dare un futuro allo storico edificio c’è anche il gruppo di minoranza consiliare, con due proposte: la prima. più onerosa, che propone il recupero dell’immobile per farne un centro polifunzionale con servizi comunali, tra cui la biblioteca. Oppure, per spendere meno, utilizzare l’area per ricavare una piazzetta come c’era già nell'Ottocento. «Oggi - spiega Marco Avondo, capogruppo di “Insieme per Serravalle”  -, vista la situazione critica in cui versa l’immobile, la soluzione potrebbe essere dichiararne l’inagibilità e procedere a un’acquisizione pubblico-privata, con un recupero se ancora possibile della parte dell’edificio dove ci sono gli affreschi da adibire a zona residenziale, e la demolizione dell’ala più recente per poter realizzare un’area pubblica». In ogni caso, meglio far qualcosa prima che sia troppo tardi.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...