Notizia Oggi

Stampa Home

Serravalle, stop temporaneo ai lavori nella casa di riposo

E tra i familiari degli ospiti inizia a serpeggiare qualche perplessità
Articolo pubblicato il 01-02-2017 alle ore 09:09:56
Serravalle, stop temporaneo ai lavori nella casa di riposo 3
Lavori fermi alla casa di riposo di Serravalle

Ma a che punto sono i lavori alla casa di riposo “Don Florindo Piolo” di Serravalle? E' dal mese di settembre che si attende la ripresa delle opere edilizie. Il progetto partito lo scorso anno prevede l’ampliamento della struttura e la ristrutturazione dei locali esistenti. Il tutto è necessario per ricevere l’accreditamento da parte della Regione e poter accogliere anche anziani non autosufficienti. «In breve tempo il nuovo prefabbricato è arrivato a destinazione ed è sorto accanto alla palazzina che attualmente ospita gli anziani - dichiara Paolo Croso, presidente del consiglio di amministrazione della residenza serravallese  –. Da settembre però tutte le altre opere sono state bloccate e siamo in attesa che qualcosa ricominci a muoversi».

Della nuova ala che ospiterà i posti letto aggiuntivi, per ora c’è solo lo “scheletro” delimitato da transenne, cartelli e reti arancioni che avvertono i passanti della presenza del cantiere. Mancano dunque gli interventi all’interno e all’esterno del nuovo complesso e le opere nella struttura esistente dove è prevista la creazione di nuovi spazi per gli ospiti.  «In questa zona sono stati ravvisati problemi tecnici che hanno imposto la momentanea sospensione dei lavori - spiega il punto di riferimento dell’amministrazione della “Don Florindo Piolo” – . Recentemente ho provveduto a contattare Anteo, la cooperativa che gestisce la struttura e finanzia il progetto, e mi è stato detto che nell’arco di un mese gli interventi dovrebbero ripartire».

La situazione non è passata inosservata a coloro che risiedono nella casa di riposo e alle loro famiglie. «In merito ai lavori abbiamo raccolto qualche perplessità e qualche richiesta di chiarimento da parte degli anziani e dei familiari - conferma Croso -: temporaneamente per esempio non possiamo contare sul giardino che fino a qualche tempo fa era un luogo utilizzato dagli anziani. Ci spiace per il disagio che si è venuto a creare   – conclude il presidente –  e vorrei sottolineare che non dipende dall’amministrazione della casa di riposo. Stiamo comunque tenendo sotto controllo la situazione e ci auguriamo che in breve tempo tutto possa sistemarsi e i lavori ripartire».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...