Notizia Oggi

Stampa Home

Serravalle, la comunità di Piane in festa per la ''Seconda di maggio''

L'evente è continuato nonostante le bizze del tempo
Articolo pubblicato il 24-05-2017 alle ore 10:12:59
Un momento della festa
Un momento della festa

Successo per la "Seconda di maggio" di Piane, nonostante la pioggia. Pochi giorni fa la frazione serravallese è stata protagonista di una giornata all’insegna dell’allegria. Il Priorato ha organizzato il tradizionale appuntamento. A minacciare l’evento è stato però il maltempo. La pioggia ha cercato di rovinare l’incanto delle offerte ma gli organizzatori hanno proposto la tanto attesa iniziativa all’interno della chiesa di San Carlo. Banditore dell’asta benefica è stato come di consueto Giuseppe Mazzone in collaborazione con un giovane aiutante, Ettore Fioravanti. «E’ bello vedere i ragazzi partecipare attivamente alla manifestazione - commenta Italo Mazzone -. In questo modo la tradizione può mantenersi viva ad andare avanti nel tempo». 

Non è mancato il tipico giro dei cortili. I presenti accompagnati dalla banda musicale di Grignasco hanno attraversato le vie principali della frazione con soste gastronomiche. Durante la giornata è stato anche attivo il banco benefico curato da Andreina Mazzone. Non si è perso l’evento neppure l’anziano parroco don Pietro Lupo che ha voluto celebrare la funzione religiosa del mattino affiancato per l’inizio della messa da don Tomasz Sen. 

Nel corso della manifestazione il Priorato ha mostrato anche il nuovo impianto audio che è stato posizionato nella chiesetta di San Carlo. «Fino all’anno scorso nell’oratorio non avevamo i microfoni - prosegue il punto di riferimento del Priorato -. Adesso invece grazie a Giuseppe Mazzone abbiamo un nuovo sistema audio con tanto di amplificatore». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...