Notizia Oggi

Stampa Home
Politica

Sette consiglieri di Borgosesia: «Siamo con Tiramani, ma il banco non salta»

Prime reazioni dopo la decisione del sindaco Alice Freschi
Articolo pubblicato il 03-03-2017 alle ore 13:32:09
Il municipio di Borgosesia
Il municipio di Borgosesia

A Borgosesia sette consiglieri di maggioranza si schierano con Paolo Tiramani e contro la decisione del sindaco Alice Freschi di ritirargli le deleghe, ma non mollano comunque l'amministrazione.
In una lettera Costantino Bertona, Marta Mazzia, Eleonora Guida, Gianna Poletti, Italo Gianolio, Moreno Sorze e Marisa Varacalli scrivono: «Esprimiamo massima vicinanza e solidarietà al nostro collega Paolo Tiramani in seguito alla decisione che non condividiamo e dalla quale ci dissociamo presa dal vice sindaco Alice Freschi, senza nessun preavviso e confronto con i componenti della giunta  e della maggioranza, di togliergli tutte le deleghe ed ogni tipo di incarico comunale.  A seguito della prematura scomparsa del nostro compianto sindaco il nostro gruppo ha individuato nella persona di Paolo Tiramani la figura più indicata e capace per proseguire le idee e la strada tracciata da Gianluca Buonanno».

«Purtroppo all'interno del nostro schieramento Alice Freschi ha da subito lasciato intendere che avrebbe voluto cambiare la linea politica e amministrativa, seguita sino a quel tragico 5 giugno.  In considerazione delle oltre 450 preferenze attribuite a Tiramani dai cittadini nell'ultima campagna elettorale e soprattutto dal fatto che le deleghe da lui gestite fossero state insignite dallo stesso Gianluca Buonanno, sindaco voluto a gran voce dai cittadini borgosesiani, conferma che la decisione presa dall'attuale vice sindaco sia motivata solamente da ragioni personali e da una ormai confermata non adesione della nostra squadra in supporto alla sua candidatura a nostro sindaco di Borgosesia per mancanza di capacità e di continuità con il recente passato. Il nostro gruppo, a seguito di questa vicenda, ne esce ancora più unito e rafforzato a supporto di Paolo Tiramani che per noi rappresenta l'unico elemento in grado di proseguire il percorso iniziato da Gianluca Buonanno il quale lo aveva voluto al suo posto nel 2009 come vice presidente della Provincia di Vercelli e nel 2010 come consigliere regionale. Pertanto contnueremo per ora a occuparsi dei problemi dell'amministrazione solo e soltanto nell'interesse dei nostri cittadini, pur non condividendo la linea politica dell'attuale vice sindaco, nè le immotivate decisioni ai fini personali».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...