Notizia Oggi

Stampa Home

Sgozzò la compagna a Ghemme, oggi il caso in Corte d'Assise

Ma rischia anche l'ergastolo
Articolo pubblicato il 29-06-2017 alle ore 06:48:55
Sgozzò la compagna a Ghemme, oggi il caso in Corte d'Assise 3
Il maneggio teatro dell'omicidio

Approda oggi in Corte d'Assise a Torino il delitto consumato a Ghemme lo scorso ottobre. Eugen Fanel Cimpeanu, stalliere di 32 anni, è reo confesso di aver sgozzano in un maneggio la compagna Olga Shigai, 35 anni. L'uomo ha chiesto di poter essere giudicato con il rito abbreviato che prevede lo sconto di un terzo della pena. Oltre all'omicidio volontario ci sono le aggravanti dei maltrattamenti, un quadro accusatorio che potrebbe costargli pure l'ergastolo.

 

Un anno fa il 32enne con freddezza aveva quasi staccato la testa alla compagna con un grosso coltello, al culmine di una lite. Disse che era esasperato per i continui rimproveri di lei riguardo la loro situazione economica. Cimpeanu era in prova al maneggio di Ghemme e rischiava di non essere riconfermato, la stessa donna non aveva una occupazione stabile da tempo. Fu lui stesso a chiamare i carabinieri dopo il delitto.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...