Notizia Oggi

Stampa Home

Si cerca un nome per la nuova piazza di Lozzolo

"Concorso" tra i cittadini
Articolo pubblicato il 08-01-2017 alle ore 18:29:49
Si cerca un nome per la nuova piazza di Lozzolo 2
I lavori all'ex latteria

Nell’area in cui si sono conclusi i lavori, vicino alla chiesa di San Sebastiano, sorgeva la latteria sociale. Venne costituita legalmente nel 1927. Il fabbricato fu demolito nel 2010. Le attività furono cessate intorno alla fine degli anni 1960 e tra gli scopi statutari c’era quello di “radunare il latte dei soci contadini, lavorarlo e venderne i prodotti”.

«La nuova area, diventata una piazza, deve avere un suo nome - spiega il sindaco -. Abbiamo lanciato una sorta di concorso tra i cittadini. Se qualcuno ha qualche idea può scriverlo nell’apposito modulo che si trova nel “locale distributori” del municipio».

Intanto a Lozzolo i lavori di riqualificazione dell’area su cui sorgeva la vecchia latteria sociale ha riportato alla luce un vecchio pozzo profondo decine di metri. E’ stata una vera sorpresa e ora l’intenzione è quella di rimetterlo in funzione dopo le analisi del caso per capire se l’acqua è pulita. A Lozzolo nell’area su cui sorgeva la vecchia latteria sociale sarà ricavata una piazza.

Vista la scarsità di risorse disponibili, l’amministrazione ha ritenuto opportuno suddividere il progetto in tre fasi.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...